Quantcast

Tre cerimonie per un 2 giugno, a San Miniato foto

E’ stato un 2 giugno itinerante, quello di San Miniato. Le celebrazioni per festeggiare la Repubblica infatti, si sono svolte in una serie di appuntamenti sul territorio, per la prima volta dopo due anni senza nessuna restrizione.

A Ponte a Elsa, l’omaggio è stato a Luciano Nacci, sindaco di San Miniato dal 1975 al 1985, con la deposizione di un mazzo di fiori alla targa nell’area verde di via delle Camelie. In via Nazionale, l’omaggio è stato per Bruno Falaschi, partigiano e sindaco di San Miniato nel 1951 e dal 1960 al 1964, con una cerimonia organizzata in collaborazione con il comitato che porta il suo nome.

Infine la commemorazione dei caduti della seconda guerra mondiale, a Molino d’Egola, con la deposizione di una corona d’alloro alla lapide in memoria delle vittime della guerra, nel giardino adiacente al circolo Arci.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.