La battitura del grano riporta Isola indietro nel tempo

L'appuntamento è per domenica 7 agosto, tra una sfilata di trattori d'epoca e una caccia al tesoro aperta a tutti

A Isola di San Miniato si torna a festeggiare la tradizionale rievocazione storica della battitura del grano, giunta alla tredicesima edizione. L’evento è organizzato all’associazione culturale Isola in Festa che ha recentemente rinnovato il proprio consiglio direttivo eleggendo come nuovo presidente Jessica Botti, affiancata da giovani volenterosi del paese.

Il programma della festa è stato ridimensionato rispetto al periodo pre pandemico, considerata la difficoltà di ripartire dopo questi due anni, comunque il nuovo consiglio ha voluto fortemente continuare la tradizione della battitura, soprattutto per dare un segnale di ripresa alla comunità di Isola. L’appuntamento è per domenica 7 agosto, che oltretutto è il giorno di San Donato, patrono di Isola. Alle 9,15 padre Albino officerà la santa messa cui seguirà la benedizione dei trattori sul prato adiacente alla chiesa parrocchiale.

Non ci sarà la consueta aratura dei campi ma una sfilata di trattori d’epoca lungo le vie del paese, proseguendo il percorso fino a San Miniato Basso. Al ritorno in paese, previsto per le 12,30, ci sarà il pranzo contadino nella piazza adiacente al Circolo, dove ci saranno anche bancarelle di prodotti artigianali. Per partecipare al pranzo è necessario prenotarsi chiamando il numero 3928396651.

La rievocazione della battitura con la trebbiatrice d’epoca, ovvero il momento più atteso dell’evento, inizierà nel pomeriggio intorno alle 18 e proseguirà finché ci sarà grano da battere, riportando ancora una volta il paese nell’atmosfera contadina di un secolo fa. Il pomeriggio si concluderà con una caccia al tesoro per adulti e bambini e l’apericena organizzato dal Circolo Arci Isola.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.