Quantcast

Rischio alluvioni, Pieroni: 100mila euro ai Comuni del Cuoio

Il distretto conciario pisano, insieme al comune di Pontedera, è al secondo posto della graduatoria del bando regionale per gli studi sul rischio idraulico, quindi destinatario di “un finanziamento di 100mila euro da utilizzare per sviluppare gli studi e implementare le mappe di pericolosità da alluvione con l’obiettivo di realizzare celermente le opere necessarie alla messa in sicurezza idraulica”. A spiegarlo è Andrea Pieroni, consigliere regionale, commentando la pubblicazione della graduatoria.

“È decisamente una buona notizia per il territorio – dice Pieroni – per un’area dinamica, ad alta vocazione produttiva e industriale ma anche fragile dal punto di vista del rischio idraulico; un’area che ha bisogno quindi, per crescere ancora, di essere messa in sicurezza. avevo già espresso la mia soddisfazione in occasione della pubblicazione del bando, oggi la ribadisco sottolineando l’opportunità che le amministrazioni di San Miniato, Santa Croce sull’Arno, Castelfranco di Sotto, Montopoli in Valdarno, Santa Maria a Monte e Pontedera hanno saputo cogliere e la scelta della Regione di promuovere, sempre, parallelamente sicurezza e sviluppo”.

 

“Le risorse – prosegue Pieroni – fanno parte dello stanziamento di 480mila euro previsto dalla nuova legge regionale sul rischio alluvioni approvata lo scorso anno: una norma innovativa che ha fatto fare alla nostra regione un importante passo in avanti prevedendo, tra le altre cose, anche la possibilità di realizzare opere di prevenzione da parte dei privati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.