Amici per la Pelle, a Milano ci sono i lavori dei ragazzi della Stella Maris foto

Uno stand accoglierà i gadget e le attività dell'istituto

Unic ha fornito le pelli pre tagliate e poi i ragazzi della Fondazione Stella Maris hanno dato vita a spille, portachiavi da tasca e da casa (i bei velieri colorati), braccialetti, calamite, cornici, maschere, segnalibri. E, poi, la pelle è diventata anche tela per i colori e e la fantasia dei ragazzi.

Così l’Irccs Fondazione Stella Maris rinnova la collaborazione con Concerie Italiane e si presenta a Lineapelle, la più importante rassegna internazionale dedicata al settore a Milano Rho. Unic e Irccs Fondazione Stella Maris da tempo svolgono insieme un percorso di responsabilità sociale. Una partnership importantissima, quella tra l’Associazione che riunisce il comparto conciario italiano e la Fondazione Stella Maris, unico Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico con sede in Toscana e il solo in Italia dedicato esclusivamente all’assistenza e ricerca nell’ambito della Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza.

Alla kermesse milanese l’Istituto scientifico di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza di Calambrone con il presidio di Montalto, arriva portando un proprio stand dentro allo spazio espositivo per raccontare le eccellenze di cui è portatrice e i progetti che ha in corso per rinnovare le proprie sedi, in primis il nuovo ospedale a Cisanello. Le cure che tradizionalmente vengono erogate, potranno estendersi a molti bambini in gravissime condizioni, contribuendo ad arricchire la ricerca, con sempre maggiori possibilità di trattamenti e cure efficaci nel rendere migliore la qualità della vita e della stessa esistenza di bambini e ragazzi. La nuova struttura del complesso ospedaliero sarà a forma di veliero, avrà elevati standard di accoglienza, comfort, sicurezza e tecnologia applicata alla diagnosi e terapia. Proprio per la sua collocazione geografica il Nuovo Ospedale ospiterà anche bambini con gravissime patologie.

La novità di quest’anno è la presenza dei lavori fatti dai ragazzi e dalle ragazze della Uos Emergenza Psichiatrica di Calambrone, diretta da Maria Mucci e dei ragazzi del presidio di Riabilitazione di Montalto di Fauglia, diretto da Graziella Bertini, alla esposizione del concorso “Amici per la Pelle” che quest’anno ha raccolto i migliori lavori sul tema Smart Tan. E proprio alla fase finale del concorso saranno presenti anche 6 ospiti di Montalto accompagnati da due operatori e dal direttore della struttura.

Le attività ludico ricreative ed espressive facilitano e stimolano la socializzazione e la condivisione di stati emotivi, dove la dimensione del gruppo diventa luogo e strumento del processo terapeutico. I lavori in pelle sono una delle tante attività realizzate nei Laboratori e consentono ai ragazzi di esprimersi in totale libertà, senza alcun vincolo, per sentirsi bene con sé e con gli altri, aumentando la propria autostima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.