Terminato il maxi intervento sull’acquedotto di Capannoli e Terricciola

Attivati un nuovo tratto di tubazione principale e una nuova valvola di regolazione della pressione. Ripristinata l'erogazione idrica

Si è concluso nel migliore dei modi il maxi-intervento notturno sulla rete acquedottistica programmato da Acque Spa e che ha reso necessaria una sospensione dell’erogazione idrica a Capannoli, Santo Pietro Belvedere e Selvatelle a partire dalle 21,30 di ieri (14 luglio). I 7 distinti interventi condotti in contemporanea in vari punti del territorio – grazie al lavoro di una trentina tra operai, tecnici e ingegneri – si sono svolti senza particolari intoppi (sempre preventivabili in situazioni di questa complessità) tanto che è stato possibile cominciare a ripristinare con gradualità l’erogazione idrica sin dalle 9,30 di questa mattina.

Ciò ha consentito di anticipare di qualche ora il ritorno alla normalità del servizio idrico, inizialmente previsto per le 15, anche se residuali fenomeni di bassa pressione e di intorbidamento potranno manifestarsi ancora sino al primo pomeriggio nelle vie poste a maggior altezza o agli ultimi piani dei condomini sprovvisti di autoclave.

I 7 cantieri sono stati programmati tutti nello stesso arco temporale al fine di evitare interventi “a ripetizione” – che avrebbero comportato altrettante sospensioni dell’erogazione idrica – e ridurre dunque al minimo i disagi agli utenti. L’insieme di questi interventi hanno come obiettivo quello di migliorare il servizio idrico locale per qualità e continuità, riducendo notevolmente l’incidenza dei guasti sull’acquedotto e di conseguenza i disagi per i cittadini.

I due principali lavori, per un investimento di circa 260mila euro, hanno riguardato la sostituzione di circa 300 metri di tubazione principale lungo la dorsale La Rosa-Selvatelle-Capannoli e la messa in funzione di una nuova valvola di regolazione della pressione (detta clayton). In contemporanea è stata dismessa una infrastruttura idrica non più necessaria, risanato un tratto di tubazione a Santissima Annunziata, riparata una perdita idrica particolarmente delicata ed effettuati interventi di manutenzione straordinaria alla centrale idrica La Rosa e al deposito idrico di Santo Pietro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.