Sanità privata, presidio dei lavoratori per la firma definitiva del contratto rinnovato

Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl Toscana chiedono anche alla Regione di bloccare gli aumenti alle associazioni datoriali

Più informazioni su

Sanità privata: dopo la sottoscrizione della pre intesa per il rinnovo del contratto nazionale il 10 giugno scorso, le associazioni datoriali Aiop e Aris non hanno convocato i sindacati per la firma definitiva. Di qui la protesta con un presidio oggi (29 luglio) davanti alla sede di Aiop in via Lorenzo il Magnifico.

“Dopo 14 anni di blocco del contratto – dicono Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl Toscana – dopo che anche nell’emergenza Covid questi lavoratori e lavoratrici hanno dato grande dimostrazione di professionalità e dedizione, non ci sono scuse per giustificare ulteriori rinvii: Aiop e Aris convochino immediatamente i sindacati per la firma definitiva, in caso contrario lo scontro sarà inevitabile”.

La Regione Toscana, inoltre – chiude la nota – intervenga bloccando ogni aumento a questi “imprenditori” fino a quando non sarà sottoscritto il contratto. Non è più possibile tollerare che chi è finanziato con denaro pubblico non rinnovi il contratto di lavoro dei dipendenti (che in Toscana sono circa 3mila)”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.