Vaccino anti Covid Pfizer, è arrivato il via libera da Ema

Il ministro Speranza: "È la notizia che aspettavamo, avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia"

Più informazioni su

Vaccino anti Covid Pfizer, è arrivato il via libera da Ema. Ad annunciarlo, oggi 21 dicembre, è stato il comitato tecnico chmp dell’agenzia europea del farmaco che ha raccomandato un’autorizzazione condizionata alla commercializzazione nell’Ue del vaccino sviluppato da BioNTech e Pfizer.

“La raccomandazione è per prevenire Covid-19 nelle persone a partire dai 16 anni di età – ha spiegato il direttore esecutivo di Ema Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali

Si tratta di un parere scientifico, come precisato, che “apre la strada alla prima autorizzazione all’immissione in commercio di un vaccino contro Covid-19 nell’Ue da parte della commissione europea, con tutte le garanzie, i controlli e gli obblighi che ciò comporta”.

“È la notizia che aspettavamo – ha commentato il ministro alla salute Roberto Speranza -. La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia”.

Quanto alla mutazione Covid inglese, e i vaccini, è il virologo ligure Matteo Bassetti, primario a Genova, a intervenire. “La variante inglese o altre mutazioni simili probabilmente erano già circolanti in molti altri paesi, inclusa l’Italia. Ieri sera (20 dicembre) è arrivata conferma che la stessa variante di SarsCov2 è stata trovata anche in Italia. Quindi fermare i voli da e per l’Inghilterra sembra simile a quello che si fece nell’inverno scorso con la Cina. Il virus era già arrivato qui tra noi e noi lo cercavamo nei signori con gli occhi a mandorla – afferma – Guardiamo in casa nostra dove abbiamo validissimi esperti di microbiologia, virologia e genomica e mettiamoli nelle condizioni di lavorare al meglio e di essere ascoltati da chi decide. Per qualcuno, quello che fanno all’estero è sempre più giusto e intelligente di quello che facciamo da noi Sono state numerose le pubblicazioni scientifiche che hanno documentato vari tipi di mutazioni del SarsCoV-2, senza che ci sia stata tutta l’enfasi delle ultime 24 ore”. “Stiamo calmi – conclude – non siamo di fronte a un virus nuovo, ma allo stesso virus lievemente mutato e forse più diffusivo. I vaccini funzionano anche su questa variante

Dello stesso parere anche il professor Francesco Menichetti, primario a Cisanello: “La variante virale Uk – spiega – è altamente trasmissibile, ma non maggiormente virulenta. I vaccini sono efficaci: inducono anticorpi neutralizzanti verso molteplici epitopi della spike protein, ed anche immunità cellulare. Direi: speriamo (e, soprattutto) continuiamo a studiare”

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.