Quantcast

Altopascio, la Alpipan si espande ed assume 21 nuovi dipendenti

Nuovo stabilimento nelle vicinanze di quello attuale. Rumbo: "La Lucchesia luogo strategico dove sviluppare l'azienda"

Alpipan, azienda specializzata nei prodotti senza glutine, parte del gruppo Bauli, consolida il proprio percorso di espansione con l’acquisizione di un nuovo stabilimento ad Altopascio e l’annuncio di un piano di assunzioni. Il nuovo stabilimento, che sorgerà nelle vicinanze della sede attuale di Alpipan, rappresenta un importante investimento dell’azienda sul territorio lucchese e in particolare su Altopascio, luogo in cui è nata l’impresa e paese noto in tutta Italia per la tradizione del pane.

Il progetto assicura un impatto positivo a livello locale, anche dal punto di vista occupazionale e dell’indotto. È prevista infatti l’assunzione di 21 persone tra addetti alla produzione, manutentori, magazzinieri e impiegati. Questi nuovi inserimenti permetteranno ad Alpipan di sostenere la propria crescita e arrivare all’apertura del nuovo stabilimento con un team adeguatamente formato e qualificato.

Le nuove posizioni arricchiscono l’organico di dipendenti dell’azienda, cresciuto anche nel 2020 di quasi il 7%, caratterizzato da grande attenzione alla parità di genere: le donne rappresentano il 59% della forza lavoro, con una preponderanza anche nelle posizioni direttive.

La Lucchesia rappresenta per noi – sottolinea Pierluigi Rumbo, amministratore delegato di Alpipan – un luogo strategico in cui sviluppare ulteriormente la nostra azienda. Siamo in una posizione baricentrica dal punto di vista logistico, che ci permette di distribuire in maniera efficiente i nostri prodotti su tutto il territorio nazionale ed internazionale, anche oltreoceano, grazie alla vicinanza con i porti di Livorno e La Spezia. Quest’area ha una grande tradizione manifatturiera e di panificazione e ciò fa sì che vi sia un’ampia disponibilità di manodopera qualificata e di un indotto meccanico, in comune con il comparto cartario” .

“Non abbiamo mai nascosto – sottolinea Alberto Gori, direttore operativo di Alpipanil nostro attaccamento ad Altopascio e la nostra volontà di sviluppare in quest’area la nostra azienda. Da anni eravamo alla ricerca di nuovi spazi per incrementare la nostra capacità produttiva ed ora siamo riusciti ad acquistare una nuova area. Si tratta di un edificio industriale che in passato ha ospitato alcune aziende di panificazione. Sarà necessario un revamping edilizio dell’immobile che, una volta completato, ci permetterà di installare nuove linee”

Il progetto viene annunciato al termine di un anno positivo, in cui l’azienda ha registrato un più 6,5% del fatturato nonostante le difficoltà e i maggiori costi generati dall’emergenza Covid-19, riuscendo a garantire stabilità produttiva e lavorativa.

“Il 2020 è stato un anno terribile per il mondo intero – prosegue Rumbo – ed è stato molto complicato poter assicurare la continuità della nostra attività, che è fin da subito rientrata tra quelle deputate a rimanere aperte al fine di poter rendere disponibili sul mercato i prodotti gluten free, indispensabili per quelle persone che devono rispettare una dieta priva di glutine”.

L’azienda, nell’ambito del proprio percorso di espansione, ad inizio 2021 ha lanciato sul mercato italiano due nuove linee senza glutine, con alcune referenze senza latte e/o lattosio, destinate al canale specializzato di farmacie, parafarmacie e negozi specializzati. I prodotti, a marchio Bauli e Doria, vengono distribuiti tramite una capillare rete commerciale che Alpipan ha implementato nei mesi del lockdown.

“Abbiamo costruito una rete commerciale – afferma Carlo Crudo, direttore commerciale canale specializzato di Alpipan – formata da agenti specialisti in questo canale, in grado di valorizzare al meglio la nostra proposta. La specificità dei nostri prodotti trova la propria naturale collocazione nel canale farmaceutico e nei negozi specializzati, in cui il consumatore può essere guidato e consigliato da addetti qualificati in grado di supportarlo nelle proprie scelte d’acquisto. Per questo motivo abbiamo deciso di concepire questa gamma per una distribuzione esclusiva in farmacie, parafarmacie e negozi specializzati in prodotti senza glutine”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.