Quantcast

Logistica e trasporto merci in sciopero, presidio anche a Montopoli

I sindacati: “Il taglio indiscriminato dei salari è una riduzione dei diritti dei lavoratori”

Logistica e trasporto merci, uno sciopero contro il taglio dei diritti dei lavoratori e per il rinnovo del contratto nazionale: è quello che ci sarà lunedì 29 marzo in tutte le imprese del settore e martedì 30 marzo in tutte le imprese di autotrasporto. L’agitazione è indetta da Filt Cgil, Fit Cisl e Uil Trasporti. Il Contratto nazionale Logistica e trasporto merci e Spedizioni interessa oltre un milione di lavoratori in Italia (decine di migliaia in Toscana), è scaduto da oltre 14 mesi, le trattative nel 2020 per il rinnovo sono state sospese a causa della pandemia. Il 2021 ha visto la ripresa del confronto fra sindacati e associazioni datoriali ma purtroppo dopo oltre due mesi di trattative le posizioni delle controparti non sono cambiate. Anche a Montopoli, in via provinciale Romanina davanti ai magazzini Conad nella mattinata di domani (29 marzo) ci sarà un presidio di lavoratori.

“Viene richiesto – attaccano i sindacati – un taglio indiscriminato ed irragionevole del costo del lavoro attraverso la riduzione dei diritti dei lavoratori quali la riduzione del pagamento della malattia, non pagamento delle festività cadenti di sabato e domenica, eliminazione della clausola sociale in caso di cambio di appalto, maggiori flessibilità per il personale viaggiante, regolamentazione del diritto di sciopero, utilizzo dello staff leasing (interinale a vita), queste sono solo alcune delle vergognose proposte ancora sul tavolo del confronto. A fronte della proposta sindacale, le controparti hanno ripresentato il taglio indiscriminato dei diritti e del salario dei lavoratori oltre ad un’offerta economica indecorosa, e per questo i sindacati e i lavoratori si mobilitano con lo sciopero, che lunedì 29 marzo vedrà interessate tutte le imprese dei settori (intera giornata) e martedì 30 marzo solo quelle di autotrasporto (intera giornata)”.

I presidi in Toscana da lunedì 29 marzo saranno a Capanne, in Montopoli in Valdarno, a Calenzano al deposito Eni di via Erbosa e a Scandicci davanti all’Unicoop di viale Europa. Martedì 30 marzo saranno anche a Livorno, vicino alla rotatoria all’incrocio tra via Firenze e via Pian di Rota.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.