Quantcast

San Miniato, Confcommercio: “Il centro deve chiudere al traffico dalle 19 del sabato sera” foto

Il presidente Mori: "Se qualcuno non è d'accordo se ne assumerà la responsabilità con gli imprenditori"

I vertici di Confcommercio San Miniato chiedono che la pedonalizzazione del centro storico nelle domeniche di maggio sia anticipata al sabato sera.

“Ringraziamo il sindaco Simone Giglioli e l’assessora Elisa Montanelli per il provvedimento, ma questo resterà zoppo se non verrà attuato anche il sabato sera – spiega il presidente Giovanni Mori -. Vogliamo una risposta immediata alla richiesta di pedonalizzare il centro anche di sabato, a partire dalle 19 e fino all’orario del coprifuoco per tutti i weekend di maggio. Lo chiedono i tanti pubblici esercizi che hanno bisogno come l’aria di questo anticipo per poter lavorare. La richiesta di chiudere al traffico anche il sabato non può rimanere chiusa in un cassetto: bar, ristoranti e negozi devono lavorare e avere la possibilità di accogliere i propri clienti nelle migliori condizioni possibili. San Miniato deve tornare a far vedere il suo lato più bello, mostrando un centro storico sicuro e fruibile”.

“Se qualcuno non è d’accordo deve dirlo chiaramente, e in tal caso si assumerà tutte le sue responsabilità con imprenditori che non lavorano da più di un anno – afferma il responsabile territoriale Confcommercio San Miniato Luca Favilli -. Le attività sono state chiuse per mesi, ma anche con il ritorno in zona gialla non possono lavorare in condizioni normali, basta vedere che non hanno la possibilità di somministrare all’interno e che i bar non possono nemmeno servire al banco. La situazione è drammatica e non c’è tempo da perdere: la pedonalizzazione deve partire dalle 19 del prossimo sabato, per non togliere altre fondamentali occasioni di lavoro a tutte le imprese che per lavorare hanno necessariamente bisogno di uno spazio esterno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.