Quantcast

“Azioni concrete per tutelare le concerie”, l’europarlamentare al PoTeCo

Luisa Regimenti ha incontrato alcuni rappresentanti del distretto conciario toscano

Strumenti e azioni per supportare le istanze dell’industria conciaria a livello di Unione europea e politiche concrete per rispondere alle più urgenti necessità del comparto sono i temi emersi nell’incontro dell’europarlamentare di Forza Italia Luisa Regimenti con alcuni rappresentanti del distretto conciario toscano.

Al PoTeCo, Concerie Italiane ha invitato, tra gli altri, il presidente Unic Fabrizio Nuti, il vicepresidente Piero Rosati, la direttrice Fulvia Bacchi, Ezio Castellani presidente Associazione Conciatori, il vice Roberto Lupi e Michele Matteoli dei Conciatori di Ponte a Egola.

“Vogliamo e dobbiamo – ha detto l’europarlamentare – supportare le aziende che contribuiscono all’eccellenza del made in Italy attraverso azioni concrete in grado di tutelarne l’attività. In questo percorso resta centrale il dialogo costante anche con il vostro comparto in modo da poterne comprendere e rappresentare al meglio le istanze anche a livello europeo.

In quest’ottica si inserisce l’impegno dell’europarlamentare Regimenti, il cui partito è stabilmente all’interno del gruppo del Partito popolare europeo, di promuovere, con Unic, un incontro all’Europarlamento con una delegazione di imprenditori conciari, che sarà occasione per aprire un ampio tavolo di confronto su andamento, criticità e prospettive del settore nell’individuazione degli strumenti più utili da valorizzare a supporto dell’intera filiera”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.