Prada nel capitale sociale di una conceria di Santa Croce sull’Arno foto

Alla guida della Superior resterà l'attuale amministratore delegato

Il Gruppo Prada ha acquisito il 43,65% del capitale sociale della conceria Superior Spa di Santa Croce sull’Arno. L’azienda, eccellenza nella lavorazione delle pelli di vitello, ha recentemente concentrato i propri investimenti nella digitalizzazione dei processi e in un piano di sviluppo sostenibile basato su economia circolare, efficienza energetica e tutela della risorsa idrica.

L’accordo prevede che la responsabilità della gestione rimanga in capo a Stefano Caponi, attuale amministratore delegato.

“L’ingresso di Prada nel capitale sociale della conceria Superior – spiega Patrizio Bertelli, Ad del Gruppo Prada – rappresenta un altro passo importante nel percorso strategico di integrazione verticale della filiera produttiva del Gruppo, con investimenti nelle infrastrutture e nelle persone, per accrescere il nostro know how industriale nonché controllare la qualità lungo tutte le fasi di lavorazione.

Questa operazione ci consentirà di accelerare su temi importanti quali la tracciabilità delle materie prime e la trasparenza della nostra catena di fornitura”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.