Mascherine a commercianti e nelle Rsa, iniziata la distribuzione foto

Nel comune di Fucecchio e nelle strutture sanitarie dell'Ausl Toscana centro

“Dalle frazioni alte al centro storico passando per i quartieri residenziali e le frazioni basse cercheremo di raggiungere tutti in tempi rapidissimi. Vogliamo offrire a tutte le persone che lavorano a contatto con il pubblico la possibilità di avere a disposizione strumenti di protezione. Ed è anche un modo per ringraziarle per il preziosissimo servizio che stanno svolgendo per tutta la nostra comunità”. Per questo da oggi 24 marzo, a Fucecchio è iniziata la distribuzione di mascherine chirurgiche a tutti gli esercenti dei negozi rimasti aperti e a quelli che fanno consegne a domicilio.

Il Comune di Fucecchio, con il sindaco Alessio Spinelli e l’assessore allo sviluppo economico Valentina Russoniello sta raggiungendo tutte le attività commerciali per distribuire le mascherine. Dispositivi diventati a un certo punto introvabili e oggi oggetto di continue donazioni.

Il Comune di Fucecchio in questi giorni ne sta ricevendo molte da associazioni e cittadini generosi. L’ultima donazione in ordine di tempo è quella fatta dalla Rm Shoes, un’azienda del settore calzaturiero che ne ha donate ben 3mila.

Mascherine sono in distribuzione anche nelle Residenze sanitarie assistenziali dell’Azienda Usl Toscana centro. Circa 9mila mascherine sono fornite dalla Regione Toscana e 13.500 dalla Protezione civile per un totale di 22.500. Sono 6.273 i posti letto a disposizione nelle 127 Rsa dell’Azienda Sanitaria, 16 delle quali nell’Empolese, con 850 posti letto.

“L’Azienda – spiega Rossella Boldrini, direttore dei servizi sociali dell’Azienda sanitaria – ha immediatamente dato attuazione alle indicazioni della Regione Toscana per supportare il livello di assistenza rivolto alle persone più fragili, come gli anziani in Rsa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.