Santa Croce solidale: il Forum di Staffoli aiuta la Caritas, mascherine in distribuzione foto

I volontari porteranno il dispositivo di protezione inviato dalla Regione ma non lo lasceranno nelle cassette

“Come membri del Forum di Staffoli, abbiamo voluto raccogliere un piccolo ma simbolico contributo per sostenere quella parte di comunità più in difficoltà nella nostra comunità. A tal fine abbiamo deciso di destinarlo alla Caritas di Santa Croce sull’Arno, che in queste settimane sta fornendo aiuti alimentari a quelle famiglie che ogni giorno devono fare i conti con i bisogni più essenziali”. Lo racconta Alessia Domenichini a nome di tutto il forum di Staffoli, che non si è tirato indietro dalla corsa alla solidarietà.

“In questo momento drammatico – spiegano -, isolati nelle nostre case, assistiamo ogni giorno al sacrificio eroico di pochi per il bene di molti. Siamo impotenti, relegati al ruolo di spettatori, sperando che il peggio passi il prima possibile. Ma c’è qualcosa che possiamo fare, come persone e come piccole parti di un insieme più grande, di una comunità. Possiamo prenderci cura di chi, al di fuori delle nostre mura domestiche, è più esposto alla durezza di questa situazione“.

Ma non si fermano. “Adesso però vogliamo estendere l’appello a tutta la cittadinanza, che sappiamo essere, ora come in passato, sempre pronta e ben disposta nell’aiutare il prossimo, anche e soprattutto in questi momenti di lontananza. Per chi volesse contribuire alla causa, la donazione si può lasciare al bar Savino’s dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 alle 19”.

Mascherine in distribuzione

Da giovedì 9 aprile, intanto, inizia la consegna porta a porta di mascherine monouso fornite dalla Regione Toscana in tutto il territorio comunale di Santa Croce sull’Arno. I volontari delle associazioni porteranno ad ogni famiglia alcune buste, una per ogni componente del nucleo familiare. Le buste conterranno due mascherine a persona. Si dovrà mantenere la distanza di sicurezza durante la consegna. In caso di assenza da casa, verrà lasciato un biglietto, ma non verranno lasciate mascherine nelle cassette della posta per evitare dispersioni.

Il fatto, però, che vengano fornite mascherine per uscire non significa che si possa uscire. Restano le disposizioni stabilite a livello nazionale e vale sempre il principio #iorestoacasa per prevenire nuovi contagi da covid19.
Una volta terminata la consegna a tutte le famiglie, scatterà l’obbligo di indossare la mascherina quando, per motivi di assoluta necessità, si dovrà uscire.

“Voglio ringraziare – ha detto al sindaco Giulia Deidda – Protezione civile, ovvero Pubblica Assistenza di Santa Croce sull’Arno e Staffoli e Misericordia di Santa Croce sull’Arno, gruppi del Carnevale, Associazioni Arturo e Cossan, Lupi, Cuoiopelli, Fratres e, ovviamente, tutti i dipendenti comunali che hanno contribuito allo svolgimento di questo compito straordinario. Senza di loro non saremmo riusciti a stare in questi tempi. Ringrazio anche l’azienda privata che ci ha fornito i gilet per rendere riconoscibili le persone che effettueranno la consegna”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.