Ha garantito il pane alle famiglie in difficoltà, attestato al merito per Giuseppe foto

Per tutto il periodo dell'emergenza, il panificio ha donato ogni giorno vari sacchi

Durante il lockdown è rimasto aperto. E per tutto il tempo dell’emergenza sanitaria, presto diventata anche economica, ha continuato a impastare, per dare pane quotidiano alla città. Per questo Pontedera, oggi 28 luglio, ha ufficialmente ringraziato Giuseppe Abbate.

Per tutto il periodo dell’emergenza, il panificio ha donato ogni giorno vari sacchi di pane fresco, che sono stati distribuiti subito alle famiglie in difficoltà di Pontedera dalla rete di associazioni che ha raddoppiato gli sforzi distribuendo pacchi alimentari e supportando l’azione istituzionale del Comune.

Una rete che ha voluto testimoniare la propria riconoscenza donando al panificatore di origine siciliana, nato a Partinico e a tutti i suoi collaboratori, un attestato al merito. Il coordinatore della rete Eugenio Leone ha spiegato la motivazione: “Per il vostro generoso impegno per il bene comune, esempio di solidarietà fattiva e gratuita a favore di persone, a voi sconosciute, che hanno sofferto durante questi mesi di emergenza covid 19. Il pane che avete donato spontaneamente è stato simbolo di speranza e condivisione dei bisogni”.

All’incontro erano anche presenti l’assessore al sociale Carla Cocilova e il vicesindaco Alessandro Puccinelli. “L’esperienza di Giuseppe – per Puccinelli – è la prova che solidarietà e imprenditoria si possano coniugare con successo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.