Buoni spesa anche a Montopoli Valdarno, come richiederli

Da oggi mercoledì 2 dicembre, anche a Montopoli Valdarno è possibile fare richiesta dei buoni spesa attraverso la compilazione on line dell’apposito modulo disponibile sul sito web dell’ente nella sezione “Servizi on-line” alla voce “Moduli e iscrizioni”. La scadenza per presentare la propria domanda è fissata in 10 giorni dalla pubblicazione del modulo e quindi sabato 12 dicembre.

Le risorse totali stanziate per garantire ai buoni spesa ammontano a oltre 65mila euro. Possono accedere al bando i nuclei familiari il cui il componente richiedente è residente o domiciliato nel Comune di Montopoli e, in caso di cittadinanza straniera, in possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità. Oltre al requisito della residenza, hanno diritto di accesso i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica in corso e quelli in stato di bisogno. I richiedenti dovranno compilare i campi relativi ai dati anagrafici e di conferma sui requisiti di accesso.

Il Servizio sociale, in seguito, provvederà alla verifica di tali requisiti. Tutti gli ulteriori dettagli sono comunque disponibili nel disciplinare pubblicato insieme al bando e alla domanda. “Per Montopoli – spiegano il sindaco Giovanni Capecchi e la vice con delega alle Politiche sociali Linda Vanni – si tratta della terza distribuzione di buoni spesa: la prima è avvenuta ad aprile, mentre la seconda ad agosto  grazie a questo intervento, in questi mesi abbiamo potuto aiutare le famiglie che a causa del Covid si sono ritrovate in difficoltà”. Nonostante gli sforzi fatti dall’amministrazione anche sul bilancio comunale, la giunta anche in questo caso ha ritenuto opportuno stanziare risorse aggiuntive a quelle ministeriali per aiutare le famiglie del territorio.

“Fino ad oggi, sotto forma di buoni spesa, sono stati utilizzati dai cittadini montopolesi 142mila euro, di cui più della metà di risorse stanziate dall’amministrazione. Le domande soddisfatte con i primi due bandi sono state 380. Per questa terza distribuzione non possiamo sapere quante domande arriveranno, ma contiamo di erogare i buoni prima delle feste natalizie”. I buoni spesa, va ricordato, sono un titolo di acquisto finalizzato ai prodotti alimentari, per l’igiene personale e per l’igiene della casa, per i medicinali e i prodotti farmaceutici non erogati a titolo gratuito dal Sistema sanitario nazionale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.