Quantcast

L’apericena lo servono i ragazzi dell’Asd Gam: successo per l’iniziativa con il sostegno dei Lions foto

Prosegue il progetto di inclusione sociale che prevede la formazione di camerieri e barman

È stata un’apericena davvero speciale quella di ieri (8 giugno) al circolo Gori di Cigoli; i ragazzi con disabilità intellettiva dell’asd Gam, hanno servito il loro primo apericena ai soci del Lions Club di San Miniato, sorprendendo tutti con le loro abilità e le loro emozioni.

La serata si è conclusa con la consegna ai 16 protagonisti degli attestati Haccp conseguito grazie al socio Massimo Mucci del Lions Club Abetone Montagna Pistoiese, del libretto formativo e dei grembiuli ufficiali donati dalla sarta Caterina D’Alloro, che affiancandosi al Lions Club San Miniato, ha voluto dare il proprio prezioso contributo a questo progetto. Il tutto si è svolto alla presenza dei soci Lions, di tutti i genitori, del sindaco Simone Giglioli, dell’assessore Loredano Arzilli e del referente Arci David Spalletti e del presidente della Fisar di Empoli, Fabio Bagni che ha seguito la formazione dei ragazzi riguardo ad un corretto servizio del prosecco.

Il presidente del Lions Club San Miniato Sergio Gronchi con tutti i soci del Ccub, sono stati, insieme al Gam, i primi a credere in questo progetto che rientra pienamente tra i service del suo anno sociale di rilevanza nazionale ovvero Help emergenza lavoro. Aveva già avuto modo di conoscere e apprezzare le abilità di alcuni di questi ragazzi avendoli visti alle prese con gli Special Olympics e già in quell’occasione aveva capito le potenzialità di queste persone.

L’asd Gam organizza da più di 10 anni attività con questo gruppo di ragazzi, attraverso lo sport e le attività ricreative e di svago: “Abbiamo visto da vicino i loro cambiamenti, i loro miglioramenti e le loro autonomie conquistate”, spiega Giulia Salvadori, referente dell’area disabilità dell’asd Gam.

Il progetto vede protagonisti 16 ragazzi con disabilità intellettiva (tra i 23 e i 55 anni) e prevede di insegnare e far provare loro la professione di barman/cameriere. La formazione presenta diversi step, con specifici programmi di apprendimento, adeguati al compito che andranno a svolgere. Come primo step, ragazzi e operatori hanno frequentato il corso Haccp, come da normativa di legge. Adesso stanno dedicando delle ore alla formazione pratica per l’acquisizione e le competenze di base per il lavoro che andranno a svolgere: accogliere il cliente, servire un’apericena o servizio al tavolo, preparare un caffè, preparare aperitivi con bevande alcoliche e analcoliche, fino a imparare a lasciare il proprio spazio pulito e in ordine alla fine di ogni servizio.

L’obiettivo è formare i ragazzi e arrivare ad un inserimento lavorativo, ognuno con le proprie capacità svolgerà i compiti che riescono a fare, seguiti da formatori e tutor che saranno per loro da supporto e modello di comportamento. Si dovranno attenere ad un calendario di lavoro specifico, indossare la divisa, attenersi alle norme igienico-sanitarie, e per le ore di servizio riceveranno un “gettone di presenza”.

Il tutto nasce dall’esigenza dei ragazzi del Gam di rendersi utili, partecipi, con tanta voglia di confrontarsi con il tessuto sociale in cui vivono e di dare il loro contributo. Fondamentale per la nascita e la realizzazione del progetto il sostegno dei Lions Club San Miniato, i quali hanno creduto fin da subito nelle loro possibilità, conosciuto i ragazzi prestandosi come clienti nella loro formazione pratica, ma soprattutto ritenuto importante questo progetto al fine di sostenere l’inclusione sociale e superare le condizioni di emarginazione.

“Inserire i ragazzi con disabilità intellettiva nel mondo lavorativo è possibile: ci sono già tante esperienze sul territorio nazionale e noi crediamo che anche i nostri ragazzi abbiano le carte in regola per raggiungere questo importante obiettivo”, commenta Gisella Ensabella, presidente dell’asd Gam.

In collaborazione con il circolo di Cigoli verranno organizzati altri apericena aperti al pubblico serviti dai ragazzi della Gam con obbligo di prenotazione, per martedi 29 giugno e martedi 6 luglio.

È possibile seguire tutte le attività sulla pagina Facebook Asd Gam.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.