Anno scolastico 2021-2022, incontro a Empoli fra l’amministrazione e i dirigenti degli istituti comprensivi

Il sindaco Brenda Barnini: "Pronti a un patto di comunità per migliorare la qualità dei servizi e la collaborazione fra Comune e scuole"

Inizierà mercoledì 15 settembre, in tutta la Toscana, il nuovo anno scolastico 2021-2022 e come sempre a pochi giorni dall’apertura delle scuole, l’amministrazione comunale promuove un incontro con tutte i soggetti coinvolti. Fra questi, i dirigenti scolastici degli istituti comprensivi e tutti gli uffici del comune interessati con il sindaco Brenda Barnini, per fare il punto sui lavori eseguiti in questi mesi, sulle nuove attrezzature, sugli arredi acquistati e sull’organizzazione dei servizi a cominciare da mensa e trasporto scolastico.

“Una mole importante di impegni che coinvolge tantissime persone e che necessita di un lavoro di squadra tra tutti i soggetti coinvolti. Sono fiduciosa – ha detto Brenda Barnini – che questo possa essere un anno scolastico meno colpito dall’emergenza Covid e che grazie alla vaccinazione di massa e all’obbligo del certificato verde, ragazzi e insegnanti possano tornare a vivere pienamente l’esperienza didattica in presenza“.

Si è trattata della conferenza dei servizi per la ripresa delle attività didattiche di settembre alla presenza degli uffici scuola, lavori pubblici, economato, ced, e degli assessori alla manutenzione Adolfo Bellucci e allo sport Fabrizio Biuzzi, oltre alla cooperativa Geos che si occupa della refezione scolastica.

Presenti anche i due dirigenti scolastici degli istituti comprensivi. Per Empoli ovest Salvatore Picerno, con cui l’amministrazione comunale collabora da tre anni, mentre a Empoli est è al lavoro da qualche settimana Marco Venturini a cui il sindaco ha dato il benvenuto: “Auspico che si possa intraprendere un buon rapporto di collaborazione per le nostre scuole. A questo proposito il nostro obiettivo è quello di pensare alla firma di un patto di comunità educante che coinvolga amministrazione comunale e i due comprensivi oltre a enti del terzo settore. Nelle prossime settimane scriveremo insieme questo accordo che altro non vuol essere che un’alleanza scritta che metta nero su bianco gli obiettivi condivisi, temi su cui lavoriamo costantemente”.

È stato fatto anche il punto sui lavori agli edifici scolastici per i quali l’amministrazione comunale ha competenza ovvero scuole dell’infanzia, primarie e scuole medie. Fra questi c’è in corso l’importante realizzazione di un ascensore alla primaria Michelangelo di Santa Maria, che sarà pronto entro settembre. 

Senza dimenticare la costruzione ex novo della scuola primaria di Marcignana che è a buon punto, sono in corso la gettata di cemento del piano primo e si vede all’orizzonte la fine del cantiere. Mentre per la nuova scuola primaria di Pontorme siamo nell‘ultima fase di progettazione che porterà all’apertura della gara di aggiudicazione dell’opera.

Si è fatto il punto anche sulle attrezzature e, aspetto fondamentale, sulla connettività dei plessi alla rete. Un tema su cui è stato detto di cogliere le opportunità in arrivo per la partecipazione a bandi del ministero sul miglioramento della copertura della rete web.

Per quanto riguarda le date di inizio dei vari servizi dedicati alle scuole, il trasporto scolastico e il pre-scuola, prenderà il via con l’anno scolastico, il 15 settembre, anche l’assistenza socio-educativa per alunni con disabilità. La mensa nel comprensivo est parte lunedì 20 settembre; nell’ovest mercoledì 22 settembre.

Il sindaco ha ricordato il lavoro svolto per supportare la riapertura delle scuole in periodo Covid, auspicando un anno scolastico meno influenzato dall’emergenza sanitaria e con la scuola più possibile in presenza nelle classi. 

“Allo stesso tempo – conclude il sindaco Brenda Barnini – vorrei sottolineare come abbiamo risposto a questo evento drammatico. Da una situazione di emergenza siamo riusciti a uscirne rispondendo con nuovi investimenti migliorativi dei nostri edifici scolastici, penso ai camminamenti esterni che portano direttamente nelle aule e alle pensiline e altre infrastrutture che rimarranno anche dopo il Covid”.

 

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.