Quantcast

L’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa in cerca di case e alloggi per potenziare l’offerta abitativa pubblica

Dallo scorso agosto la Regione Toscana ha emesso degli avvisi per manifestazioni di interesse attraverso i quali ha avviato un percorso straordinario, ma strutturato, finalizzato alla ricognizione del patrimonio immobiliare da destinare ad emergenza abitativa e/o residenza sociale per verificare la possibilità di procedere, con diverse modalità, al potenziamento dell’offerta abitativa pubblica.

Si tratta di strumenti predisposti in attuazione della Dgr 455 del 26 aprile 2021, con cui la Regione vuol rafforzare il sostegno abitativo in un momento in cui l’emergenza sanitaria da Covid-19 sta aggravando la già difficile situazione in termini di accesso e mantenimento dell’abitazione su tutto il territorio regionale con rilevanti ripercussioni sulla tenuta del sistema sociale.

In questo contesto è prioritario ed essenziale operare uno sforzo straordinario che rafforzi  il diritto all’abitazione per tutte e tutti.

L’Unione dei Comuni Empolese Valdelsa è coinvolta in questa ricerca e ha aperto avvisi ai proprietari di presentare proposte di vendita o di locazione di alloggi singoli, inutilizzati ed idonei a queste finalità. 

Oltre ai privati esiste anche un avviso rivolto direttamente a soggetti del terzo settore per la ricognizione di beni immobili di loro proprietà da destinare sempre ad alloggi sociali.

Le offerte pervenute, da considerarsi di natura ricognitiva e quindi non vincolanti, costituiranno la base conoscitiva per la Regione per predisporre, nell’ambito del territorio del circondario dell’Empolese Valdelsa, un elenco di beni che potranno, successivamente, incrementare il patrimonio immobiliare pubblico da destinare all’emergenza abitativa. Si informano, inoltre, le associazioni impegnate nella prevenzione del disagio abitativo operanti nel  territorio del Circondario Empolese Valdelsa che possono presentare una propria manifestazione d’interesse solo direttamente alla Regione Toscana.

Le domande devono pervenire entro il prossimo 21 ottobre.

Per informazioni è possibile consultare questa pagina. Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare il Servizio politiche abitative dell’Unione dei Comuni del circondario Empolese Valdelsa tramite mail all’indirizzo politicheabitative@empolese-valdelsa.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.