Quantcast

I Progetti del cuore, a San Miniato un nuovo mezzo per le persone più fragili

A riceverlo l'Asp Del Campana Guazzesi

Si è tenuta venerdì scorso (12 novembre) la cerimonia, con tanto di taglio del nastro, per l’inaugurazione del nuovo mezzo di trasporto per le persone anziane e diversamente abili di San Miniato.

In questa occasione I Progetti del Cuore hanno reso disponibile un servizio di trasporto sociale gratuito per i prossimi anni, durante i quali lo stesso servizio sarà garantito e gestito in maniera integrale: dall’allestimento del mezzo per il trasporto disabili, alla gestione delle spese. Anche questa volta a ricevere il mezzo sarà Asp Del Campana Guazzesi, che avrà a disposizione un Fiat Doblò attrezzato per il trasporto dei cittadini diversamente abili e in stato di necessità.

“Questo mezzo serve per dare assistenza ai nostri ospiti – spiega il direttore di Asp Del Campana Guazzesi, Francesco Fariello -, siamo una realtà molto conosciuta che opera nel settore da tanto tempo. Grazie alla convenzione con la Croce Rossa, con la quale ci scambiamo mezzi e interagiamo per creare iniziative volte a far star meglio chi ha bisogno ed essere più presenti sul territorio. Garantiamo così un servizio per i nostri anziani e per i bisognosi di cura di tutta la zona: i nostri ospiti vengono accompagnati attraverso questo mezzo attrezzato, dove è più facile utilizzare la carrozzina, dato che dispone di una pedana apposita che ne favorisce il giusto utilizzo. Offriamo un servizio sociale e sanitario sul territorio principalmente, per esigenze private, per visite mediche e specialistiche, per attività assistenziali e mediche. Quando ci è permesso, quando il momento è adatto facciamo anche uscite ludiche vicino al mare, al lago o nelle aziende agricole. Il nostro trasporto è vario, riguarda tutto il territorio anche grazie alla collaborazione con la Croce Rossa”.

All’inaugurazione, per festeggiare l’arrivo del mezzo, presenti le famiglie di tutti coloro che possono usufruire del trasporto. “Avere un mezzo attrezzato è qualcosa di eccezionale che ci permette di avere finalmente una risposta alle nostre tante esigenze”, fanno sapere i presenti.

A sostenere il progetto anche Annalisa Minetti, che aveva presentato l’iniziativa all’inizio nell’ambito de I Progetti del Cuore. “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i Progetti del Cuore, la cui vocazione è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.