Fondo di solidarietà nazionale, 100mila euro per le famiglie di Santa Maria a Monte in difficoltà

Risorse destinate a saldare i debiti per Tari, trasporto e mensa scolastica

Fondo di solidarietà nazionale: aiuti alle famiglie per 100mila euro dal Comune di Santa Maria a Monte.

“L’amministrazione, stante l’emergenza sanitaria in corso – dice il sindaco Ilaria Parrella – ha deciso di destinare parte delle risorse del fondo di solidarietà anno 2021, ai cittadini che, a causa di questa situazione pandemica, hanno visto la riduzione del proprio reddito e si sono trovati in situazioni di difficoltà economica. Per tale motivo, questi fondi ottenuti dall’ulteriore misura nazionale saranno destinati alle famiglie che si trovano in situazione di fragilità in un’ottica di collaborazione reciproca, al fine di provvedere alla  riduzione del loro debito accumulato e che, per varie ragioni legate all’emergenza sanitaria, non hanno potuto saldare nell’ambito del servizio dell’utenza domestica Tari e della mensa scolastica e trasporto scolastico anni 2019, 2020 e 2021. Dopo l’erogazione dei contributi relativi al fondo interistituzionale, il contributo affitto e i buoni spesa, viene destinato un ulteriore aiuto a sostegno delle famiglie in difficoltà, in aiuto a quel tessuto sociale che ha sofferto maggiormente di questa emergenza sanitaria”.

I cittadini, che hanno i requisiti dell’avviso, in pubblicazione fino al 30 dicembre, potranno presentare un ‘autocertificazione che attesti il possesso dei criteri di ammissibilità e vedersi riconosciuto tale beneficio. I requisiti richiesti sono avere la residenza anagrafica nel Comune di Santa Maria a Monte; aavere la cittadinanza italiana o cittadinanza di uno stato appartenente all’Unione Europea, in possesso del titolo di soggiorno, oppure permesso di soggiorno per asilo politico e/o protezione sussidiaria; un Isee 2021 (redditi 2020) pari o non superiore a 12 mila euro o autocertificazione che attesti un importo dei redditi pari o inferiore a 15mila euro con autocertificazione di una diminuzione del 25 per cento nel confronto tra le dichiarazioni fiscali 2021 (redditi 2020) e 2020 (redditi 2019) con una giacenza sul conto corrente al 31 dicembre 2020 non superiore a 5mila euro.

Deve essere presentata autocertificazione che attesti lo stato di disoccupazione/inoccupazione o riduzione del reddito a seguito di emergenza Covid o essere in carico ai servizi sociali; avere debiti con il Comune di Santa Maria a Monte per utenze Tari e trasporto scolastico e mensa scolastico 2019-2020-2021

”Ancora oggi, come per tutto l’anno trascorso – conclude il vicesindaco e assessore alle politiche sociali Manuela Del Grande – è possibile ed è stato possibile richiedere i buoni spesa. Anche in questo caso, occorre presentare il modello di autocertificazione al servizio sociale, e con l’attestazione dei requisiti richiesti avere accesso all’aiuto alimentare”.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.