Quantcast

Cup, guardia medica e punto prelievi: attiva da lunedì la Casa della Salute

Giglioli: "Auspichiamo che a breve possa partire la gara di affidamento dei lavori anche per l’altra sede, quella di Ponte a Egola"

Da lunedì 17 gennaio sarà attiva la nuova Casa della Salute di San Miniato Basso in via Torta 10 con il punto prelievi e lo sportello amministrativo (iscrizione al Ssn, scelta e cambio del medico di famiglia o del pediatra, rilascio esenzioni, attivazione tessere sanitarie). Nel corso della settimana sarà completato il trasferimento dei servizi presenti attualmente al Distretto territoriale, oltre ad incrementare l’offerta con attività aggiuntive.

Nella nuova Casa della Salute sarà trasferito lo sportello Cup per prenotazioni di visite ed esami, attivo il martedì e il giovedì dalle 8 alle 13, il servizio di assistenza italiani all’estero e stranieri in Italia, il consultorio ostetrico ginecologico, la sede della continuità assistenziale ex guardia medica, infine l’ambulatorio dei pediatri di libera scelta.

A breve saranno attivi anche il segretariato sociale, ovvero il punto di filtro e primo accesso ai servizi sociali e socio sanitari, finalizzato a orientare i cittadini nel sistema dei servizi, con funzione anche di Punto Insieme, rivolto in particolare alle persone adulte o anziane in condizioni di non autosufficienza o con disabilità e ai loro familiari.

Le attività di segretariato sociale e Punto Insieme, saranno gestite da assistenti sociali con funzioni informative e di orientamento sulle tipologie dei servizi, di lettura e prima valutazione del bisogno e di accompagnamento del cittadino, verso il percorso assistenziale più appropriato. E’ possibile accedere telefonando allo 0571-878778 il lunedì, martedì, giovedì, venerdì dalle 9 alle 11, martedì pomeriggio dalle 15 alle 17. Risponderà un operatore che valuterà il tipo di bisogno.

In alternativa è possibile contattare il servizio, scrivendo una email a segretariatopuntoinsieme.empolesevaldarnovaldelsa@uslcentro.toscana.it

Il Punto Unico di Accesso (PUA) per la parte amministrativa sul Fondo Regionale per la Non Autosufficienza, che unifica i due PUA, attualmente presenti uno al Distretto di Rozzalupi, l’altro al Distretto di Castelfranco di Sotto. L’Unità di Valutazione Multidimensionale (UMV)per la definizione di progetti sul fondo della non autosufficienza (FNA). Il Servizio sociale per anziani auto e non autosufficienti residenti nel Comune di San Miniato. Infine sarà presente anche il servizio di ecografie ostetriche ginecologiche attualmente eseguite all’interno dell’Ospedale degli Infermi. Nei prossimi mesi saranno aperti anche alcuni ambulatori di specialistica medica.

“Sono molto felice – dichiara il sindaco di San Miniato Simone Giglioli – dell’apertura di questo presidio perché si va a potenziare la medicina territoriale come servizio di prossimità, ancora più importante in questo momento di pandemia. Quella di San Miniato Basso è una delle due Case della Salute previste sul nostro territorio e siamo felici che una sia già in funzione. Auspichiamo che a breve possa partire la gara di affidamento dei lavori anche per l’altra sede, quella di Ponte a Egola, una struttura più grande, a servizio di tutto il Comprensorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.