Quantcast

Da 15 anni senza Alberto, un premio porterà il suo nome

Dedicato agli alunni del Checchi, dove lui ha insegnato

13 maggio 2007 – 13 maggio 2022

Sono passati 15 anni da quando Alberto Giani è tornato alla casa del Padre e oggi, nel giorno del 15esimo anniversario della sua morte, il Centro Italiano Femminile vuole ricordarlo e commemorarlo insieme a tutta la comunità di cui ha fatto parte e in particolar modo agli amici della Casa del Fanciullo, luogo che quotidianamente perpetua le sue azioni attraverso gesti di sostegno ai giovani e alle famiglie.

“In sua memoria – spiega allora il Cif di Fucecchio -, proprio oggi, pubblichiamo un premio per la scuola superiore Arturo Checchi, dove lui ha insegnato, attraverso il quale invitiamo gli alunni, guidati dai loro insegnanti di religione, come Alberto è stato, a ricercare e documentare le sue azioni svolte in ambito sociale e caritativo.

Confidando in una sentita partecipazione, condividiamo con la famiglia e gli amici cari, questa iniziativa affinché possa essere un nuovo punto di partenza per promuovere messaggi di pace e solidarietà tra i giovani. Grazie Alberto”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.