Quantcast

Concorso Antonio Cino, borsa di studio per quattro studenti della media Montanelli Petrarca di Fucecchio foto

A vincere il premio, ex aequo, sono stati Agnese Chiodini e Agata Pellegrini per la sezione letteraria, Rachele Innocenti e Alberto Maddaloni per quella artistica

Un premio per sostenere e valorizzare i giovani talenti nelle discipline artistiche e letterarie. Sono stati annunciati i vincitori della seconda edizione del concorso dedicato al maestro Antonio Cino, pittore, scrittore e insegnante della scuola primaria, riservato agli studenti delle classi terze della scuola media Montanelli Petrarca di Fucecchio.

Articolato in due sezioni, artistica e letteraria, il concorso verteva sul tema La bellezza nell’arte e nella poesia. In ciascuna classe terza i rispettivi docenti delle discipline artistiche e letterarie hanno selezionato due elaborati, uno per ciascuna sezione, tra quelli realizzati dagli studenti. Le opere selezionate sono poi state sottoposte alla valutazione della commissione, composta dalle professoresse Stefania Gori, Annalisa Betella, dalla dirigente scolastica Marinella Pascale, dall’assessore alla cultura Daniele Cei e dai familiari del maestro, Eugenio e Giosuè Cino.

A vincere il premio, ex aequo, sono stati Agnese Chiodini e Agata Pellegrini per la sezione letteraria, Rachele Innocenti e Alberto Maddaloni per quella artistica.

A ciascuno dei quattro vincitori, premiati ieri sera nella sala consiliare del Comune di Fucecchio anche alla presenza della signora Maria Giuseppa Stefanelli, moglie del maestro Cino, andrà una menzione di riconoscimento all’interno dell’Istituto comprensivo nell’ambito del percorso di valorizzazione degli studenti e una borsa di studio del valore di 125 euro, offerta dalla famiglia Cino, da utilizzare in ambito culturale per visitare mostre o partecipare a corsi e studi artistico-letterari.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.