Quantcast

Nocchi: “Bisogna ingaggiare una lotta contro la burocrazia”

“La lotta alla burocrazia è una necessità non più rinviabile, e sarà al centro del mio impegno”. A dirlo è Francesco Nocchi, candidato al consiglio regionale per il Pd.

“In queste settimane ho visitato molte aziende e incontrato tanti imprenditori che vedono il loro impegno annegare in un mare di carte e di attese. Permessi e controlli che si sommano e si sovrappongono anche tra enti diversi e vanno al di là di qualunque logica. Non è pensabile che chi lavora e investe consumi il suo tempo a seguire le logiche ottocentesche delle nostre amministrazioni”. Poi nocchi speiga cosa si può fare dai banchi del consiglio regionale: “La Regione può e deve intervenire presto e radicalmente. Solo il passaggio al digitale di tante incombenze amministrative significherebbe agevolare chi intraprende e favorirlo. Dargli la possibilità di competere. So che altri candidati in Toscana stanno proponendo ricette analoghe. Insieme ne faremo una priorità. In Toscana può nascere un modello avanzato e intelligente, non è difficile, basta volerlo”.

“La lotta alla burocrazia è una necessità non più rinviabile, e sarà al centro del mio impegno”. A dirlo è Francesco Nocchi, candidato al consiglio regionale per il Pd. “In queste settimane ho visitato molte aziende e incontrato tanti imprenditori che vedono il loro impegno annegare in un mare di carte e di attese. Permessi e controlli che si sommano e si sovrappongono anche tra enti diversi e vanno al di là di qualunque logica. Non è pensabile che chi lavora e investe consumi il suo tempo a seguire le logiche ottocentesche delle nostre amministrazioni”. Poi nocchi speiga cosa si può fare dai banchi del consiglio regionale: “La Regione può e deve intervenire presto e radicalmente. Solo il passaggio al digitale di tante incombenze amministrative significherebbe agevolare chi intraprende e favorirlo. Dargli la possibilità di competere. So che altri candidati in Toscana stanno proponendo ricette analoghe. Insieme ne faremo una priorità. In Toscana può nascere un modello avanzato e intelligente, non è difficile, basta volerlo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.