M5s: “Sistemeremo defibrillatore in ricordo di Nuti”

Il movimento 5 stelle di Castelfranco di Sotto torna sulla questione del defibrillatore intitolato alla memoria Otello Nuti, il cui nome è emerso durante l’ultimo consiglio in seno a un dibattito proprio sul posizionamento del defibrillatore che dopo tre anni continua a creare problemi.

“Per cercare di rimediare, vogliamo dire alla moglie del signor Nuti, che ci impegneremo per quanto possiamo, affinché quel defibrillatore a distanza di quasi tre anni, torni al suo posto con tanto di targhetta in ricordo di Oreste” esordiscono i 5 Stelle. “Sappiamo – continuano – che quel dispositivo ancora non ha trovato una collocazione pertanto abbiamo inoltrato richiesta ufficiale all’associazione pubblica Assistenza Vita affinché diano la loro disponibilità a riportare il defibrillatore nel posto dove era stato installato o uno ancora più idoneo. Inoltre se il problema, come ci pare di capire, è di trovare chi se ne prenda in carico, non tanto per l’uso, quanto per verificarne l’efficienza e la manutenzione che sappiamo non essere poi eccessivamente impegnativa, un’idea ce l’abbiamo. Ne abbiamo parlato già anche con un assessore, avremmo pensato in prima battuta, visto che la sua dislocazione è nel centro storico ai commercianti del centro commerciale naturale di Castelfrancodi Sotto anch’essi contattati per sapere che ne pensano, a nostro modo di vedere potrebbe portare un valore aggiunto. In alternativa – concludono gli M5s – siamo disposti ad accettare la disponibilità di altri volontari, invitandoli a farsi avanti con il ns. gruppo o anche con l’associazione in questione, per disponibilità ed ulteriori soluzioni”. Inoltre gli esponenti del movimento colgono l’occasione per scusarsi con i parenti dello scomparso Otello Nuti per il fatto che il suo nome sia emerso in consiglio comunale durante il dibattito politico.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.