Servizi sanitari nelle frazioni, le richieste (approvate), di Glenda De Nisi

Potenziamento di alcuni servizi sanitari di base nelle frazioni e alcune commissioni da convocare nella palazzina comunale di Orentano. Sono i temi di due mozioni presentate dalla consigliera di Castelfranco per la lista Comunità e Futuro Glenda De Nisi nell’ultimo consiglio e approvate all’unanimità.

“La prima mozione – spiega la consigliera – chiede il potenziamento di alcuni servizi, in particolare nella frazione di Galleno dove esiste una Casa della Salute, ovvero un ambulatorio polifunzionale a servizio della comunità e di alcuni medici di base. Questo perché il territorio comunale è molto vasto e per molti servizi l’unico punto di svolgimento dei tali servizi è ubicato nel capoluogo comunale che dista molti chilometri dalle frazioni di Orentano, Villa Campanile e Galleno. Pertanto, in virtù del fatto che, a mio avviso, tutti i cittadini del comune dovrebbero avere pari opportunità nell’accesso e nell’erogazione dei servizi sanitari (soprattutto in considerazione del fatto che la fascia di età a cui sono rivolti gli inviti all’esecuzione di accertamenti e screening è quella della così detta terza età) ho chiesto al sindaco e alla giunta comunale di attivarsi presso la competente Asl al fine di valutare l’opportunità e la possibilità di mettere in atto entro tempi brevi un adeguato servizio per i cittadini delle frazioni comunali”. L’idea è quella di assicurare, ogni settimana, distribuzione e raccolta di materiale necessario per esami diagnostici preventivi, con particolare attenzione allo screanning del colon retto, assicurare la presenza di personale idoneo al disbrigo di pratiche burocratiche come attivazione della tessera sanitaria, scelta e cambio medico e consegna di libretti di maternità, valutare la possibilità di utilizzo degli spazi e il personale della Casa della Salute di Galleno. “Ad oggi – sottolinea De Nisi – nonostante i dirigenti Asl siano stati informati, non si è attivato alcun servizio”. La seconda mozione aveva per oggetto la proposta di svolgere alcune commissioni consiliari nell’ufficio comunale decentrato di Orentano. Con l’obiettivo, spiega la consigliera, “di un maggior coinvolgimento della popolazione nelle scelte operate dall’amministrazione comunale, nell’ottica di una sempre maggiore e auspicata trasparenza dell’ente pubblico”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.