Quantcast

Oliveri: “La pagina facebook del sindaco ha sostituito il sito del Comune”

“Perché i cittadini per sapere le cose devono per forza andare a leggere cosa scrive il sindaco sulla sua pagina Facebook”. È la domanda che l’ex vigile Enzo Oliveri rivolge al primo cittadino di Santa Croce Giulia Deidda, polemizzando sulla strategia comunicativa adottata per i lavori della Francesca bis.

“Da un po’ di tempo ci sembra di aver capito che la pagina ufficiale delle comunicazioni verso i cittadini non è il sito del comune ma la pagina di facebook del sindaco. Perché? – chiede Oliveri – Lo fa per avere i “mi piace” o per monitorare quante persone leggono i suoi articoli? Il sindaco ci deve dire se la sua pagina di facebook rappresenta la pagina ufficiale anche del Comune, con la quale scambiare le comunicazioni con i cittadini, così almeno sappiamo dove poter pubblicare tutto quello che non va e non solo articoli e foto di solo quello che il sindaco pensa che sia fatto bene. Il sottoscritto e tantissimi altri cittadini giudicano il sindaco per quello che fa, per quello che vede, non per la propaganda elettorale che vien scritta sulla sua pagina”.
“L’ultimo esempio lampante – scrive Oliveri – sono i due post pubblicarti sulla sua pagina in merito ai lavori della Nuova Francesca. Dagli orari riportati sembrerebbe che uno sia stato pubblicato ieri verso le ore 9 mentre il secondo nel primo pomeriggio di ieri. A cosa sono serviti? Ieri mattina, chi percorreva la Nuova Francesca si è trovato all’improvviso la strada chiusa e obbligato a tornare indietro e trovare una strada alternativa. Non sarebbe stato meglio, invece di scrivere su facebook, posizionare dei cartelli già la settimana scorsa con la scritta che da ieri quel tratto sarebbe stato chiuso? O forse anche i camionisti, gli automobilisti devono andare a leggere la pagina di facebook?”.
“E’ simpatico e divertente – conclude – leggere infondo al secondo post le parole “ci aggiorniamo”: quindi dovremo ancora venire a leggere la sua pagina per avere ulteriori informazioni?”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.