San Miniato, Gasparri presidente del consiglio comunale

Vittorio Gasparri è il nuovo presidente del consiglio comunale di San Miniato. Ex operaio Piaggio e sindacalista Cgil, 73enne, residente a San Miniato Basso, Gasparri è stato chiamato questo pomeriggio a sostituire il dimissionario Simone Giglioli sullo scranno più alto del consiglio.

Come anticipato da ilcuoioindiretta.it (leggi qui San Miniato, Gasparri in vantaggio per sostituire Giglioli), quello di Gasparri era apparso da subito come il nome più indicato, anche in virtù delle preferenze ottenuta alle elezioni amministrative del 2014, dove Gasparri era risultato il terzo candidato più votato alle spalle di Chiara Rossi e Manola Guazzini. Con Simone Giglioli decade, inoltre, anche la vice-presidente Chiara Benvenuti, che viene sostituita dall’esponente di Forza Italia Michele Altini, risultato secondo nell’elezione con 4 preferenze. Gasparri ne ha guadagnate 11. I Cinque Stelle perdono quindi anche la vice-presidenza in quanto, a differenza di quando è iniziata la legislatura, hanno un solo componente nell’assemblea a seguito dell’uscita di Alessandro Niccoli. “Essere stato eletto mi onora e mi emoziona – ha commentato a caldo il neo presidente Gasparri -. Desidero innanzitutto ringraziare il sindaco Vittorio Gabbanini per la fiducia, il Partito Democratico, il capogruppo, i consiglieri, il segretario generale Patrizia Nuzzi e i preziosi collaboratori che mi hanno aiutato in questi giorni. E infine ringrazio il presidente uscente Simone Giglioli che mi è stato vicino e mi ha dato utili consigli – conclude -. Quella del presidente del consiglio è una funzione di equilibrio e di autorevolezza che mi impegno a garantire perché le sedute si svolgano nel rispetto dei ruoli e della discussione. Ogni consigliere svolge il proprio ruolo portando all’attenzione del consiglio emergenze reali, ciascuno dal suo punto di vista e con la propria sensibilità. La carica di presidente è una sfida importante che raccolgo con entusiasmo e alla quale intendo dedicarmi in maniera seria, per fare da garante di tutte le parti coinvolte e chiedo ai consiglieri che ci sia rispetto reciproco, correttezza e tolleranza”. Gasparri ha poi proseguito dando le dimissioni dalle tre commissioni di cui fa parte (Finanze, bilancio e programmazione, Controllo e garanzia, Politiche sociali), nelle quali è stato eletto Simone Giglioli con 14 voti a favore e tre schede bianche.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.