Referendum 4 dicembre in diretta, affluenza oltre il 70%

Più informazioni su

Alla fine l’Italia ha detto no alla riforma costituzionale del governo Renzi. Di avviso diverso la Toscana e il comprensorio del Cuoio (qui Referendum, il comprensorio del Cuoio ha detto si. Operazioni concluse a Santa Maria a Monte e San Miniato). Ma il dato che per primo e più di tutti salta all’occhio, è il fatto che gli italiani, dopo una serie di votazioni con affluenze lontane persino dal minimo sindacale, sono tornati alle urne. Da qui sarebbe bello ripartire: da un popolo che non si lascia trascinare stanco, ma che vuole rimettersi in piedi. 

Alle 23
Alla chiusura dei seggi, per il referendum costituzionale ha votato il 68,77% degli italiani, il 77,45 dei toscani. Si è fermata al 75,8 l’affluenza in provincia di Pisa, è andata al 77,79 in quella di Firenze. Tra i comuni del comprensorio del Cuoio, è San Miniato a registrare l’affluenza più alta: il 76,51%. Seguono Montopoli (75,72), Fucecchio (74,29), Santa Croce (73,51%), Santa Maria a Monte (73,47) e Castelfranco (71,92).

Alle 19
Alle 19 aveva votato il 63,59% dei toscani, il 57,24 degli italiani. Il dato della provincia di Pisa segnava 63,49, oltre il 67 quello di Firenze. A Fucecchio l’affluenza saliva al 63,13%, 59,61 a Castelfranco di Sotto, 63,63 a Montopoli, 63,98 a San Miniato, 62,60 a Santa Croce, 60,39 a Santa Maria a Monte.

Alle 12

Il dato nazionale era del 20,14%, quello regionale è a 22,18. La provincia di Pisa era sotto: 21,19 mentre è al 25 quella di Firenze. Sul comprensoro del Cuoio, a votare di più, al momento, sono stati fucecchiesi e samminiatesi: l’affluenza alle 12 ha già superato il 21%.
Affluenza più bassa (si fa per dire) è a Santa Maria a Monte che ha già registrato il 18,59%. Castelfranco di Sotto è a 19,45%, Montopoli 20,18, Fucecchio 21,28, Santa Croce 21, San Miniato 21,59. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.