San Miniato, Manetti: “Non tirate per la giacchetta i commercianti”

Più informazioni su

“Basta strumentalizzare i commercianti. Non c’è stata nessuna polemica, da parte nostra, sul Capodanno in piazza Duomo a San Miniato”. A parlare è Patrizia Manetti, presidente del Commerciale naturale della città della Rocca, che interviene per chiedere di “non generalizzare” e per smentire “fantomatiche polemiche” sulla festa di fine anno. Pochi giorni fa, infatti, anche il direttore del Confcommercio Pisa era intervenuto per chiedere ai commercianti di San Miniato un clima più sereno, mettendo da parte divisioni e polemiche. Polemiche che non esistono secondo Manetti. “E sa qualcuno ha davvero polemizzato – chiede la presidente – allora se ne facciano i nomi”.

“Il Centro Commerciale Naturale Città di Santa Miniato – scrive Manetti in una nota – prende le distanze da alcune notizie e dichiarazioni apparse recentemente sulla stampa locale, in cui si fa riferimento a fantomatiche polemiche circa la scelta di organizzare il Capodanno in piazza Duomo. Nel centro storico, in realtà, nessun commerciante ha polemizzato con nessuno. Alla nostra associazione non sono arrivate lamentele di alcun genere. E molti commercianti erano in piazza Duomo a brindare al nuovo anno. Detto questo, siamo interessati anche noi, in primis, a capire chi sono le persone che usano il commercio ed i commercianti per far apparire San Miniato, ancora una volta, come un centro storico dove le attività sono sempre sul piede di guerra. Non c’è niente di più falso. Tra gli operatori economici iscritti al Centro Commerciale Naturale, non solo vige una buona collaborazione, ma i commercianti collaborano attivamente a tutti gli eventi sponsorizzandoli anche economicamente: è il caso (solo per citare le principali) della Notte Nera, della Maravigliosa Francigena, del Palio di San Rocco e ovviamente della Mostra mercato del tartufo, senza dimenticare la Festa degli aquiloni, la Festa dello sport, le iniziative di Moti carbonari e le corse podistiche”.
“Anche in questi giorni, invece, – aggiunge Manetti – leggiamo che alcuni commercianti avrebbero polemizzato sul Capodanno e che addirittura 14 commercianti avrebbero chiesto le dimissioni del sindaco. Chi pensa di usare i mezzi di comunicazione per dire queste cose dovrebbe avere il buon gusto di assumersene la responsabilità. Se questo non avviene, si può pensare che certe persone, agitando lo spauracchio di misteriose polemiche, vogliano servirsi del commercio solo per avere una visibilità che altrimenti non avrebbero.
I titolari delle attività commerciali, piuttosto, chiedono di poter lavorare in tutta tranquillità. La nostra associazione, invece, chiede che anche l’amministrazione comunale intervenga per smentire certe notizie. Se invece qualcuno ha veramente polemizzato allora che ne venga fatto il nome. Noi ne prenderemo le dovute distanze, ma non accettiamo che si generalizzi per screditare tutta una categoria”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.