Quantcast

Padule, Fattori e Sarti (Sì): “Preservare il Centro di ricerca”

Arriva in consiglio regionale una mozione urgente a salvaguardia del centro di ricerca, documentazione e promozione del Padule di Fucecchio. La mozione è presentata da Sì Toscana a Sinistra e chiede di individuare specifiche risorse e di preservare il posto di lavoro dei due professionisti impiegati.

“La riserva – affermano i consiglieri regionali di Sì Toscana a Sinistra Tommaso Fattori e Paolo Sarti -, risultato di battaglie ambientaliste che ne hanno scongiurato la bonifica e l’affiancamento a una discarica di rifiuti, garantisce l’esistenza di un polmone verde in un comprensorio fortemente urbanizzato, acquisendo sia un valore socio-culturale che di servizio all’ecosistema, garantendo la depurazione delle acque e dell’aria e dando un importante contributo alla sicurezza idraulica. Se riconosciamo quest’area umida d’importanza internazionale come un bene comune che assicura importanti funzioni per l’ecosistema e la collettività, l’elemento economico non può diventare l’unico criterio per le decisioni da prendere”. “Il Centro – proseguono i due consiglieri comunali -, che è un’associazione costituita nel 1990 tra le province di Pistoia e Firenze e i Comuni del comprensorio, ha sempre svolto un ruolo fondamentale sia nell’attività di ricerca ed educazione ambientale sia nella gestione vera e propria della riserva. Grazie al suo impegno gli elementi d’interesse naturalistico hanno migliorato lo stato di conservazione e il padule è diventato, in tutti questi anni, meta di visitatori e teatro di svariate iniziative didattiche e culturali. La Regione, anche attraverso l’assessore all’ambiente, si era impegnata a salvaguardare e rilanciare questa importante esperienza ventennale ma adesso, all’improvviso, gli operatori del centro vengono licenziati in tronco. Chiediamo dunque una valutazione della situazione economica attuale e delle sue necessità, convinti che il Centro non possa essere in alcun modo depotenziato e che sia essenziale preservare le competenze professionali specificamente dedicate, fermando immediatamente i licenziamenti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.