Quantcast

Lega Nord sul crocifisso: “Difendiamo tradizioni e cultura”

“Noi difendiamo le tradizioni dei castelfranchesi da chi vuole cancellare la nostra storia” è la replica della Lega Nord alla risposta del Pd e Mdp-Articolo 1 sulla questione del crocifisso in sala consiliare a Castelfranco (qui “Tutti devono sentirsi a casa”, la maggioranza sul crocifisso).

“Ringraziamo il Pd – dice Monica Ghiribelli, esponente della Lega Nord Castelfranco di Sotto -. Come volevasi dimostrare, l’unico modo per riunire il centro sinistra è rievocare il solito spauracchio, il fascismo archeologico per dirla con Pasolini. La risposta al nostro comunicato stampa sulla questione del crocifisso nell’aula consiliare è la migliore conferma dell’incapacità e assenza di contenuti di questa maggioranza. Peccato, però, che nessuna posizione prendano i consiglieri sulle citate sentenze del Consiglio di Stato e della Corte Europea, che definiscono quel simbolo come espressione e richiamo ai valori dei quali sono impregnate le nostre tradizioni, il nostro modo di vivere, la nostra cultura. Continuare a nascondersi dietro un falso laicismo è ridicolo quanto anacronistico proprio in un momento in cui la difesa delle tradizioni è l’ultimo baluardo per contrastare l’invasione programmata che porterà all’annientamento della nostra cultura. Sì, cari consiglieri, noi non rinneghiamo le nostre origini e la nostra cultura, non vogliamo, al contrario di voi e dei vostri amici delle cooperative, far passare per accoglienza e bontà quello che altro non è se non un business costruito sulla pelle degli italiani. Vogliamo che gli italiani sappiano bene chi siamo noi e che differenza c’è tra noi e quelli che si preoccupano di cancellare la storia ma non di risolvere i tanti, veri problemi del territorio. Vogliamo che tutti i castelfranchesi sappiano chi vuole mettere loro al primo posto. A tal proposito, ricordiamo ai compagni che la Lega Nord Castelfranco di Sotto quando pubblica lo fa a nome del suo popolo e non per assecondare dei personalismi. Con buona pace di tutti, la Lega Nord continuerà a scrivere, ad organizzare iniziative, a sollevare polemiche e ad appoggiare strumentali e provocatorie mozioni sino a quando questo contribuirà a smascherare la vostra incapacità ad amministrare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.