Quantcast

Crisi Tmm, Vanni (Psi): “Si costituisca un tavolo di concertazione vera”

Più informazioni su

Anche gli esponenti del Psi della provincia di Pisa hanno fatto visita ieri (12 agosto) ai lavoratori della Tmm di Pontedera. Maria Vanni e Damiano Carli, membri della segreteria pisana e consiglieri comunali di Montopoli, chiedono un tavolo di concertazione “vero”, di cui facciano parte anche gli onorevoli Matteo Colaninno e Maria Chiara Carrozza che siedono nel Cda di Piagggio.

“La Tmm – scrivono Vanni e Carli in una nota – è una delle più importanti imprese dell’indotto Piaggio in provincia di Pisa. La Piaggio deve dare garanzie alla Tmm o chi per essa affinché sia garantita nel nostro territorio la continuità delle produzione e fornitura di marmitte catalitiche: un giro di affari che vale circa dieci milioni di euro annui”.
Da qui l’appello: “Si costituisca immediatamente – dicono – un tavolo di concertazione vero dove il commissario liquidatore Roberto Dell’Omodarme, tecnico esperto di ‘area Pd – Mdp’ si faccia parte diligente con i consiglieri regionali eletti nel collegio di Pisa, con il presidente della Regione Toscana ed il presidente dell’amministrazione provinciale nonché sindaco del comune capoluogo Marco Filippeschi. Da questo tavolo, per la rilevanza nazionale e internazionale della Piaggio, non possono restare estranei i membri delle commissioni industria e i parlamentari eletti nel nostro collegio di cui due risiedono autorevolmente nel consiglio di amministrazione della Piaggio, gli onorevoli Matteo Colaninno e Maria Chiara Carrozza, oltre che naturalmente i sindacati, la Confindustria e i rappresentanti delle forze politiche regionali”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.