Meloni a Pontedera, Fontanelli solidale. Pd: “Speriamo in clima sereno”

“Proprio per questo sarebbe opportuno che la propaganda e il confronto elettorale non divetassero l’occasione per acuire ancora di più le tensioni nel Paese”. Lo ha detto il deputato Paolo Fontanelli che oggi 12 febbraio ha incontrato il sindaco di Pontedera Simone Millozzi. Al centro della questione, l’annuncio di Giorgia Meloni di fare una manifestazione proprio a Pontedera con Fratelli d’Italia. Un’iniziativa che, secondo Fontanelli, “sa di minaccia”. 

 

“Non è accettabile che Fratelli d’Italia si avvalga di metodi arroganti e minacciosi verso Pontedera solo perché il suo sindaco fa rispettare le regole – afferma Fontanelli – e al quale voglio manifestare la mia vicinanza. Le immani tragedie del fascismo e del nazismo sono ancora vive nei ricordi di molti. Che essi lo abbiano vissuto direttamente, o che gli sia stato tramandato poco cambia: le ferite delle brutalità compiute, anche nei nostri territori, sono ancora aperte per l’Italia. È evidente a tutti che nel ritorno e nell’agitazione di certe parole che si richiamano al fascismo e al razzismo ci sono i motivi della crescita di un’ondata di odio e di intolleranza profondamente negativa per il clima che si va determinando nel Paese. Un clima che trova alimento nel malessere sociale cresciuto con le politiche economiche e sociali portate avanti negli ulrimi anni, che hanno aggravato le situazioni di precariato e disuguaglianza”.
“Ci auguriamo che Giorgia Meloni – dicono Floriano Della Bella e Selene Caselli, segretario dell’unione comunale e capogruppo in consiglio comunale del Partito Democratico di Pontedera – venga a Pontedera per contribuire a mantenere un clima sereno e disteso, elemento fondamentale per chi si muove e si esprime in un contesto democratico. Auspichiamo che sia proprio lei a dare il buon esempio ai suoi, compilando correttamente i consueti moduli utilizzati da tutti e mettendo così finalmente la parola fine a una polemica inutile e pretestuosa. Da parte nostra ribadiamo la totale assenza di veti alla manifestazione di Fratelli d’Italia di domani nella nostra città e confidiamo nel buon senso e nel rispetto delle regole”.
La leader Fdi Giorgia Meloni che ha annunciato un presidio per domani a Pontedera è a “corto di argomenti se continua imbastire una polemica su nulla”.
“Nessun vuole porre veti nei confronti di Fdi – ha detto il segretario provinciale del Pd Pisa Massimiliano Sonetti -, ma chiediamo il semplice rispetto di principi che sono scritti nella Costituzione. Meloni, invece di andare allo scontro con il sindaco di Pontedera, dovrebbe semplicemente rispettare le regole che, almeno noi, consideriamo uguali per tutti. Se Fdi preferisce usare il bianchetto sul modulo di richiesta per i permessi nella parte in cui si dichiarava il rispetto delle leggi che vietano sia la ricostituzione del partito fascista che la propaganda di istigazione all’odio razziale allora è un problema che riguarda solo lei e la sua formazione. Noi auspichiamo un gesto di responsabilità affinché tutto si possa svolgere in un clima sereno e disteso”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.