Ziello alla giunta Toti: “I richiedenti asilo non sono volontari. Quanti sono i castelfranchesi poveri?”

Più informazioni su

“Il Partito Democratico, al livello locale, continua a gettare fumo negli occhi dei cittadini, sponsorizzando iniziative fintamente volontaristiche da parte degli immigrati. Non è vero volontariato e l’amministrazione comunale lo sa bene”. La commenta così, il neo deputato della Lega Nord Edoardo Ziello, la premiazione dei richiedenti asilo che si occupano di tenere pulito il paese (Richiedenti asilo e volontari, un premio agli “spazzini”).

“Parliamoci chiaro – spiega -. Le cooperative prendono 35 euro al giorno per ogni immigrato. Gli immigrati, a loro volta, ricevono 2,50 euro come pocket money giornaliero, per cui se vengono impiegati in qualche attività di pulizia non fanno nessuna attività di volontariato ma è semplicemente la giusta gratitudine e riconoscenza verso il Paese che li ha accolti e sostenuti. Inoltre non dobbiamo perdere di vista l’ambito processuale: i richiedenti asilo politico, per ottenere lo status di rifugiato, in un possibile ricorso, possono produrre, tra i vari documenti, la prova che si sono messi a disposizione per un’attività di pubblica utilità, riuscendo ad avere maggiori chance di ottenimento dello status di profugo, per cui basta con queste pagliacciate ridicole. Mi sarebbe piaciuto vedere il sindaco premiare quei cittadini di Castelfranco che anni fa si misero a pulire alcune strade del comune. Perché quei castelfranchesi non furono premiati da Toti? Per la sua Amministrazione ci sono persone di serie A e B? Dica piuttosto ai cittadini quanti immigrati sono accolti nel comune e quante famiglie castelfranchesi vivono in una condizione di povertà e che attendono da anni una casa popolare”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.