Quantcast

Lambertucci: “Le eccellenze conciarie non sono merito di Deidda”

“Immobilismo assoluto per 5 anni, degrado e sporcizia ovunque, i negozi e le attività chiudono”. Ecco perché il concetto di “fare” è lontano dall’amministrazione di Giulia Deidda secondo il candidato sindaco di Santa Croce sull’Arno Alessandro Lambertucci.

“La mia avversaria – spiega Lambertucci -, nei suoi post, video e affermazioni pubbliche continua a ‘usare’ le eccellenze conciarie come fossero merito suo o della sua amministrazione. Chiaro e a mio avviso improprio il tentativo di far coincidere le immagini per buttare fumo negli occhi della gente ma, se è vero che ‘fare’ è il verbo che meglio rappresenta Santa Croce, questa amministrazione è lontana anni luce da quella immagine. Se questo è il loro concetto di ‘fare’, meglio mandarli a casa in fretta. Questo diró alla mia avversaria non appena si presenterá l’opportunitá. Noi vogliamo un’altra Santa Croce”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.