“Incontreremo ogni sanminiatese”, la squadra di Giglioli prepara il ballottaggio

“In questi dieci giorni, insieme a tutti i candidati consiglieri che mi hanno sostenuto e a decine di volontari che ci hanno già dato la loro disponibilità, saremo ancora di più tra la gente del nostro comune e a disposizione per tutti coloro che vorranno incontrarci, parlare e se serve, perché no, criticare. Lo farò e lo faremo in nome del nostro amore per San Miniato e del futuro che vogliamo costruire tutti insieme”. Simone Giglioli, candidato sindaco del centrosinistra, annuncia così una vera e propria task force che da oggi 30 maggio e fino al 9 giugno “batterà” in lungo e in largo il territorio comunale per sostenerlo nel ballottaggio contro il candidato di destra Altini.

“Al ballottaggio del 9 giugno i nostri concittadini si troveranno a scegliere tra due visioni di città e due idee politiche diametralmente opposte. E’ una scelta netta tra stare col centrosinistra oppure con la destra e sono molto fiducioso perché più di due sanminiatesi su tre hanno già detto chiaramente al primo turno che non vogliono la destra al governo della nostra città. Io sono orgoglioso di poter essere il candidato di tutti loro e, mi auguro, anche anche di tutti quelli che domenica si sono astenuti ma adesso hanno in mano un voto decisivo per continuare a cambiare in meglio la nostra San Miniato e non farla diventare una bandierina della Lega da far sventolare a Roma o a Cascina. Questo è il messaggio che, insieme alle nostre proposte, torneremo a raccontare casa per casa, strada per strada, frazione per frazione, ricontattando uno a uno i nostri elettori e cercando di confrontarci con più cittadini possibili.

 

 

 

arà, insomma, una campagna elettorale ‘porta a porta’ nel senso letterale del termine “perché – spiega Giglioli – prima ancora che il candidato sindaco mi sento, orgogliosamente, un cittadino sanminiatese e come tale vorrò parlare, confrontarmi, ascoltare e dialogare con tutti. Voglio davvero che tutti capiscano, semplicemente, una cosa: a differenza della destra che vorrebbe usare la nostra città per metterci la bandierina, la nostra unica bussola sono i cittadini sanminiatesi e le azioni concrete da mettere in campo per il bene e il futuro della nostra comunità”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.