Greco a CambiaMenti: “Le parole sono importanti”

"Gravi illazioni che fanno male"

“Le parole sono importanti”, ci tiene a precisarlo il capogruppo Pd in consiglio comunale Marco Greco, che interviene sulla questione delle assegnazioni dei lavori nel comune di San Miniato.

“Siccome – precisa Greco – abbiamo sempre dimostrato che per noi tutti i cittadini sono uguali difronte al Comune, potete avere tutte le opinioni di questo mondo, potete pensarla come volete sulle scelte che intendiamo prendere, ma non vi consentiamo di mettere in discussione la nostra serietà. Su questo non transigiamo. Abbiate rispetto delle parole”.

Il capogruppo Pd si è sentito di rispondere a CambiaMenti circa gli impegni di spesa assunti dall’amministrazione comunale per l’esecuzione di alcune opere e per la redazione del Piano Strutturale Intercomunale. Da CambiaMenti, dice, “vengono fatte gravi illazioni – come loro consuetudine del resto – circa una ‘cerchia di imprese utilizzate di frequente’ per svolgere alcune mansioni. E queste illazioni fanno male. Non tanto a noi in quanto maggioranza che governa questo Comune. Fanno male a tutte quelle professionalità che nel corso di questi anni hanno reso possibile l’esecuzione dei numerosi interventi che le nostre amministrazioni hanno voluto nell’interesse della collettività.

Stendiamo un velo pietoso sulle dichiarazioni di Cambiamenti quando dicono che ‘si investono quasi 190mila euro negli ultimi 10 giorni dell’anno’: chiunque abbia un minimo di conoscenza della macchina amministrativa, sa bene che ogni affidamento fa parte di un capitolo di spesa ben preciso. In sintesi: ad ogni capitolo di spesa corrisponde affidamento. E di questo il consiglio comunale ne è a conoscenza poiché a fine anno si ritrova a votare il bilancio. Ma non solo: per facilitare la lettura dei vari capitoli di spesa in materia di opere pubbliche e urbanistica, sono state effettuate numerose commissioni nelle quali i componenti di tutti i gruppi consiliari sono stati messi a conoscenza degli investimenti che l’Amministrazione intende fare per il prossimo anno con i relativi costi.

Notiamo, infine, una bella disarticolazione degli argomenti trattati: mettere insieme le spese di progettazione con le gare pluriennali per l’affidamento delle opere di manutenzione, non è trasparenza. Si chiama incompetenza. Insomma, ci viene da pensare che c’è chi lavora nell’interesse della collettività e chi, presa in mano una penna, provano ad utilizzarla nelle modalità che paiano più loro consone parlando di cose che non sanno o, peggio ancora, mentendo sapendo di mentire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.