Pd San Miniato, il sostegno a Giani è la prima sfida della segretaria Bonaccorsi

Il percorso della nuova segretaria nella prima assemblea comunale

È iniziata con la nomina della segreteria comunale del Partito democratico di San Miniato e con lo svolgimento della prima assemblea comunale, quella di mercoledì 15 gennaio alla Casa Culturale di San Miniato, il nuovo corso del Pd guidato per la prima volta da una donna, Azzurra Bonaccorsi.

I primi incontri con gli iscritti sono stati l’occasione per tracciare la rotta del lavoro da svolgere nei prossimi mesi e leggere il momento politico locale e nazionale. La prima sfida che si pone nei prossimi mesi per il Partito è il sostegno della candidatura di Eugenio Giani alla corsa per la Regione.

“In qualità di segretario – ha detto Bonaccorsi – mi pongo in spirito di servizio, pronta a cogliere e rilanciare l’azione politica fin da subito sul nostro territorio. Ringrazio Gianluca Bertini che mi ha preceduto in questo ruolo per consegnarli un partito che è la casa di ognuno di noi. La segreteria che ho nominato lavorerà insieme a me per il raggiungimento degli scopi prefissati dando continuità alla precedente segreteria con una più ampia quota rosa e l’inserimento permanente di alcuni giovani. Nei prossimi mesi concentreremo l’azione politica sarà focalizzata sul sostegno alla candidatura di Eugenio Giani che ha scelto San Miniato per il lancio della sua candidatura a governatore della Toscana”.

“Credo – ha aggiunto la segretaria, in riferimento alla scena politica nazionale – che quello che sta costruendo Zingaretti sia un’opportunità da sostenere e cogliere al volo, anche noi a San Miniato dobbiamo sintonizzarci su quelle che saranno le novità proposte. Del resto, credo che le sue idee non siano altro che quello che nei circoli di San Miniato sperimentiamo da sempre: un’attenzione alla persona, alla gente, al bene comune. La continuità del buon governo del territorio dal dopoguerra ad oggi ne sono la dimostrazione. E a proposito di amministrazione, il Partito democratico si pone in pieno supporto all’azione del sindaco, della giunta e del consiglio comunale, stimolando le riflessioni, segnalando le istanze. Un sostegno che non deve essere piatto o scontato, ma diretto e franco sulle valutazioni e le scelte, dove però il Partito deve essere coinvolto preventivamente per potere così sostenere al meglio e supportare attivamente l’amministrazione. Il programma elettorale di mandato del sindaco sarà lo strumento su cui lavoreremo tutti, insieme alle liste che hanno appoggiato il sindaco, prevedendo fin da ora periodiche verifiche”.

Nella segreteria, composta da 16 membri, tra gli altri figurano il sindaco Simone Giglioli e il suo predecessore Vittorio Gabbanini, insieme ad altri esponenti della ex giunta sanminiatese come Chiara Rossi e David Spalletti. Gli altri sono Enzo Ademollo, Annamaria Borrini, Ilenia Falaschi, Marco Greco, Letizia Martinelli, Vincenzo Mastroianni, Elisa Nesti, Umberto Pinori, Mauro Quagli, Alessio Spadoni, Sergio Spazzoli e Alessio Spadoni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.