Consiglio comunale, presenze sopra al 92%. Record di sedute per la commissione Ambiente e Territorio

Domande entro il 31 marzo per il Premio Consiglio Comunale

Non è stato facile il primo mese del consiglio comunale di San Miniato. Nonostante l’avvicendamento di diversi consiglieri, però, il lavoro è stato intenso. Dopo i primi sei mesi, a fare un bilancio sull’attività svolta nel 2019 sono il presidente del consiglio comunale Vittorio Gasparri insieme al vice presidente Michele Altini che, in questo consiglio rinnovato, sono stati la conferma.

Il consiglio comunale è composto da sei gruppi: tre di maggioranza (Pd, Uniti si può e Riformisti) e tre di minoranza (Lega Salvini San Miniato, Cambiamenti e Forza Italia). L’ingresso di Elisa Montanelli in giunta ha portato in consiglio Lucia Alessi, mentre, per problemi di salute, Stefano Pappagallo ha lasciato il posto a Moira Moscillo.

Nella lista di “Uniti si può” Renzo Lapi è uscito e al suo posto è entrato Cristiano Mori che ricopre il ruolo di capogruppo e nel gruppo consiliare della Lega, Sandro Fedi è uscito ed ha fatto il suo ingresso in consiglio comunale Federico Gregorini. Degli attuali 16 consiglieri, oltre al presidente e al vice presidente, confermano il loro ruolo anche altri 3 consiglieri, tutti con almeno una delega all’attivo: Lucia Alessi consigliere delegato alle Città Slow, Michele Fiaschi con delega a memoria, pace, cooperazione internazionale e gemellaggi e Alessio Spadoni consigliere delegato all’associazionismo.

Nel 2019 il consiglio comunale di San Miniato si è riunito 15 volte (7 nei primi sei mesi e di queste 3 in seduta pubblica e una in seduta aperta e 8 nei secondi sei, delle quali sette in seduta pubblica e una in seduta aperta), approvando ben 109 deliberazioni consiliari. Intensa l’attività nei secondi sei mesi, durante la quale sono infatti stati presentati 5 ordini del giorno, 11 mozioni, 10 interrogazioni e 14 interpellanze.

Dati importanti anche quelli che riguardano la collaterale attività delle Commissioni consiliari permanenti: il maggior di riunioni sono quelle della commissione “Ambiente e territorio” che si è riunita 19 volte (ben 4 in più dell’anno precedente), 12 volte quella di “Finanze, bilancio e programmazione”, 6 per quella “Affari Interni e Istituzionali” (che addirittura raddoppia rispetto al numero di riunioni del 2018), 4 quella delle “Attività Economiche”, 3 sono state quelle “Attività Culturali e Educative”, 2 per “Politiche Sociali” e delle “Pari Opportunità” e 2 per quella di “Controllo e garanzia sui servizi pubblici locali”.

Per quanto riguarda la percentuale di presenze, nei primi sei mesi del 2019, il 60% dei membri è stato presente alle sedute, mentre nella seconda parte dell’anno si sale addirittura oltre il 92% delle presenze nei consigli comunali.
Sono state cinque le sedute consiliari aperte: il 29 gennaio, alla Casa Culturale a San Miniato Basso, in occasione del Giorno della Memoria; il 12 febbraio, al Conservatorio Santa Chiara, celebrazione del “Giorno del Ricordo”; il 15 marzo, all’auditorium dell’It Cattaneo, “Presentazione del decimo rapporto dell’Osservatorio Sociale Regionale sulla violenza di genere in Toscana. Le porte aperte. Percorsi di uscita dalla violenza tra risorse individuali e lavoro dei Centri antiviolenza e delle istituzioni in Toscana”; il 10 aprile, alla Casa Culturale di San Miniato Basso, consegna del Premio Consiglio Comunale di San Miniato per l’anno scolastico 2018/2019, tema: “25 aprile 1945-2019 – 74esimo anniversario della Liberazione, un valore da salvaguardare”; il 7 dicembre “1999/2019: Venti anni de la Bottega di Geppetto – Guardando, immaginando, costruendo il futuro con gli occhi dei bambini” al Centro di documentazione per l’infanzia “Gloria Tognetti” a Isola.

L’attività del consiglio comunale non riguarda soltanto gli appuntamenti istituzionali, ma prevede una serie di iniziative realizzate all’esterno del Comune, di grande rilevanza: la Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’inno e della bandiera (17 marzo), l’anniversario della Liberazione (25 aprile), la Festa della Repubblica (2 giugno), la commemorazione delle vittime della strage del Duomo (22 luglio), la Liberazione di San Miniato (24 luglio), 75° anniversario della strage di Sant’Anna di Stazzema (12 agosto), la Giornata internazionale per la pace (21 settembre), e la Festa dell’Unità Nazionale (4 novembre), Festa della Toscana, convegno “Dal Rinascimento al Granducato, al cinquantennale della Costituzione della Regione Toscana” (2 dicembre) e incontro dei sindaci con la senatrice Liliana Segre all’interno della manifestazione “L’odio non ha futuro” che si è svolta a Milano (10 dicembre).

Per quanto riguarda i costi, il gettone di presenza di ciascun consigliere è 20 euro (lordi) a seduta (lo stesso vale per la presenza alle commissioni consiliari). Il compenso totale stanziato per i consigli comunali nei primi sei mesi del 2019 è di 1.260 euro (lordi), quello dei secondi sei è 2.200 euro (lordi), per un totale di 3.460 euro (lordi). Quello per la presenza a tutte le commissioni consiliari dell’anno ammonta a 5.000 euro (lordi).
Intanto riparte l’attività 2020 con la pubblicazione del bando relativo alla XIV edizione del Premio Consiglio Comunale, per l’anno scolastico 2019/2020, riservato agli Istituti scolastici del territorio (ultimo anno della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado) che quest’anno ha come tema “Quel genio di Leonardo (da Vinci)”. Sarà possibile presentare la domanda entro le 12,30 del 31 marzo. Dopodiché sarà fissata una data per un consiglio comunale aperto durante il quale verranno consegnati i premi divisi per ordine e grado, sulla base dei progetti ritenuti migliori dalla commissione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.