Emergenza economica, Forza Italia San Miniato: “Intervenire sulle tasse locali”

Appello alla coesione per sostenere l'economia a livello territoriale dal partito azzurro

Emergenza coronavirus, da Forza Italia San Miniato appello alla coesione. La proposta è quella di intervenire su tasse e imposte a livello comunale per venire incontro alle attività commerciali chiuse

“Sono ormai trascorsi quasi due mesi – dicono gli azzurri – da quando, con un decreto del presidente del consiglio dei ministri, le nostre vite sono state stravolte nella loro quotidianità. Il coronavirus sta scrivendo le pagine di una dura emergenza non solo sanitaria, ma anche sociale ed economica. Forza Italia ha da subito garantito la sua disponibilità ad una collaborazione con l’amministrazione comunale, nell’esclusivo interesse dei cittadini e del tessuto economico del territorio, duramente colpito dalle misure emanate a livello governativo”.

“I dati – spiegano da Forza Italia –  fotografano ad oggi una situazione drammatica, che richiede interventi urgenti, massicci, determinati: si contano 541 attività – delle quali 150 di ristorazione/bar e 200 esercizi commerciali al dettaglio – chiuse da più di 50 giorni. L’unica strada percorribile è quella della coesione, di un’impegnata collaborazione tra forze politiche per evitare il collasso della struttura e del patrimonio economico che sostengono il nostro territorio e le tante famiglie che vivono di questo indotto”.

“I primi passi in questa direzione – dicono gli azzurri – sono già stati mossi: Forza Italia, durante l’ultimo consiglio comunale, ha sollecitato un incontro di tutti i gruppi consiliari alla presenza di commercianti, ristoratori e attività ricettive, che si apprestano ad affrontare una stagione economicamente drammatica. La loro ripartenza, la loro sopravvivenza, è una nostra priorità. Questa richiesta è stata condivisa dagli altri gruppi consiliari”.

“Ci attendono giorni impegnativi – conclude la nota – ma che ci troveranno uniti, oltre i colori politici, per assicurare certezze alle imprese e alle persone: in primo luogo riteniamo imprescindibile intervenire sulle varie imposte e addizionali comunali che rischiano di strangolare, con conseguenze disastrose, le nostre attività. Il nostro lavoro vuole confermarci ancora una volta come forza politica responsabile e sensibile verso la popolazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.