Un’area sepoltura per animali dell’Empolese Valdelsa nell’ex cimitero di Fucecchio, la proposta della Lega

Presentata una mozione che sarà discussa nel prossimo consiglio dell'Unione dei Comuni

Il gruppo consiliare Lega Salvini di Fucecchio oggi 27 maggio ha depositato una mozione all’Unione dei Comuni per la realizzazione di un cimitero circondariale dell’Empolese Valdelsa per animali da compagnia. La mozione sarà discussa nella prossima seduta del Consiglio dell’Unione.

“Abbiamo anche indicato – spiega Leonardo Pilastri, capogruppo Lega dell’Unione dei Comuni – una possibile localizzazione della struttura nel sito già sede del vecchio cimitero di Fucecchio, abbandonato da decenni, che risulta non contenga più sepolture (l’esumazione è terminata decine di anni fa), chiuso all’accesso e senza un piano per il suo riuso”.

Un modo per riutilizzare un bene, ma soprattutto per dare il giusto tributo a chi ci è stato vicino. “Solo – spiega infatti Pilastri – chi possiede un animale da compagnia sa quanto esso sia parte della famiglia, della casa, della vita quotidiana. Solo chi perde questa parte della sua famiglia può comprendere quanto sia grande il dolore e quanto sia grande lo strazio nel constatare che non avrà la possibilità di seppellirlo in un luogo idoneo, diventando, così, impossibile il mantenimento, in modi più intimi ed emozionali, di quel rapporto fisico e psicologico che è stato così fondamentale per anni e anni.

Perché, fra l’altro, forse non tutti sanno che, quando viene a mancare il nostro fedele amico, nel caso in cui sia stato necessario procedere all’eutanasia, per i regolamenti sanitari vigenti egli diventa un ‘rifiuto speciale’, da smaltire secondo rigide procedure, in violazione alle quali si rischiano pesanti sanzioni e anche denunce penali per violazioni ambientali.

Non esiste, infatti, in tutto l’Empolese Valdelsa un cimitero per animali da compagnia dove seppellire i resti dei nostri amici, nonostante che, nel corso degli anni, siano state emanate leggi e regolamenti a tutti i livelli che prescrivevano la realizzazione di queste infrastrutture. Ciò, nonostante i tanti proclami e i tentativi inconcludenti messi in atto recentemente dalle Amministrazioni locali, evidentemente fatti più per scopi elettorali che per fornire una soluzione reale ad una esigenza importante dei cittadini.

E’ doveroso dare il giusto riconoscimento al contributo degli animali da compagnia alla qualità della vita umana e al loro valore per la società ed assicurare e favorire la continuità del rapporto affettivo tra i proprietari e i loro animali, anche dopo il fine vita di quest’ultimi, mediante la realizzazione di strutture deputate ad accogliere le spoglie o le ceneri degli animali da compagnia”.

Specie se c’è un luogo possibile. “Con poca spesa – spiega ancora il capogruppo -, si ripristinerebbe e si renderebbe di nuovo fruibile una struttura di grande importanza storica, trasformandolo in un cimitero per animali da compagnia, con cui si darebbe un contributo sensibile alla felicità di tantissimi nostri concittadini e potremmo contribuire seriamente a rendere la nostra zona realmente moderna e migliore, per un volta tanto fuori da logiche clientelari o elettorali. Speriamo che la maggioranza Pd in consiglio all’Unione voglia appoggiare questa proposta senza se e senza ma, per il bene dell’intera cittadinanza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.