“Festa di fine scuola al parco? Si ma tra l’erba alta”. Oliveri attacca Deidda fotogallery

La gestione del verde pubblico criticata dal consigliere di minoranza: "Acta non Verba! Sindaco dimostraci di essere all'altezza di questo motto"

Codiv 19 o meno la bella stagione è cominciata e come ogni anno l’erba alta, quella die parchi pubblici torna a far parlare di sé. La cosa non è sfuggita al consigliere comune di Santa Croce Enzo Oliveri del gruppo di minoranza Per un’altra Santa Croce, che tuona, anche con parole dure, ma nel rispetto della dialettica politica, contro la sindaca Giulia Deidda. Riceviamo e pubblichiamo la lettera firmata dell’esponente dell’opposizione comunale di Santa Croce.

“E’ finita l’epoca delle belle favole raccontate con l’ausilio di belle parole di circostanza spiattellate su giornali e social network… Da oggi chiediamo che il Sindaco dimostri alla cittadinanza che è iniziata l’epoca dei fatti e delle cose fatte per bene. Si sapeva da settimane che il giorno 9 giugno l’amministrazione avrebbe provveduto a mettere banchi e sedie distanziati l’uno dall’altro nel parco più grande di Staffoli, quello della ‘Rimembranza’, affinché i ragazzi delle classi della 5 elementare potessero avere l’occasione per poter rivedere e salutare i propri compagni di classe e le proprie maestre dopo il distanziamento sociale dovuto al Coronavirus. Siamo altresì certi che per loro, quelle poche ore passate insieme, siano state bellissime. Un bel ricordo da portare nel cuore accompagnato dall’auspicio di poter tornare a frequentare le rispettive classi insieme ai propri compagni di classe che saranno poi gli amici di una vita. Tutto questo potrebbe considerarsi la cornice di un bel dipinto ma, come consigliere comunale, non posso accettare che questo quadro pubblicato con glorificazione attraverso spot e foto diventi pietoso per me e per coloro che hanno visto le foto dei banchi piazzati in mezzo all’erba alta tanto da costringere i bambini, nonostante la felicità, a tenere le gambe in mezzo all’erba alta.

Il sindaco ogni qualvolta apre bocca parla dei bambini dicendoci quanto tiene a loro, se però ciò fosse vero dovrebbe tenere i parchi sempre con l’erba tagliata in modo che i bambini possano giocare in modo tranquillo. Forse Staffoli non interessa abbastanza al nostro sindaco o, come ha già detto in consiglio comunale, in base al suo numero di abitanti ha già ricevuto abbastanza attenzioni. Lo stesso problema si è ripetuto anche a Santa Croce nel giorno di apertura dei campi estivi. Un’apertura che, a giudicare dal numero di volte in cui è stata pubblicizzata, probabilmente ha fatto notizia anche in America. E’ mio dovere però, attraverso queste foto, far vedere come in realtà si sta comportando questa amministrazione.

Oggi alla scuola materna dell’Albero Azzurro i bambini hanno dovuto giocare anche loro in mezzo all’erba alta. Caro sindaco non ho problemi a dirti se io fossi al tuo posto mi vergognerei, e molto, nel vedere queste immagini, mi auguro che tu ti affretti a far tagliare quanto prima l’erba in tutti i parchi, nei posti dove ci saranno i campi estivi e nei luoghi frequentati dai bambini che tanto dici di tutelare. Sappi che alle tue belle parole seguiranno sempre le mie foto che pubblicherò per far vedere a tutta la cittadinanza come spesso alle tue parole non seguano fatti concreti. Caro Sindaco, sul tavolo della tua scrivania è riportato il latinismo “Acta non Verba!”, dimostraci di essere all’altezza di questa affermazione”.

consigliere comunale
Vincenzo Oliveri,
(detto Asma)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.