“Don Biancalani non è il benvenuto”, striscione che CasaPound a Torre Giulia

"Il suo è fanatismo filo immigrazionista"

Don Biancalani not welcome”. Lo ha scritto CasaPound su uno striscione affisso in via Tosco romagnola a Montopoli Valdarno, davanti al circolo Arci Torre Giulia dove è prevista stasera la visita di don Massimo Biancalani (qui).

“Don Biancalani non è il benvenuto – spiega CasaPound – per il suo fanatismo filo immigrazionista, da cui la stessa curia di Pistoia ha preso le distanze definendo provocatorio e inopportuno i comportamenti del parroco, come ad esempio le messe celebrate cantando Bella Ciao.

La struttura gestita dal parroco è stata al centro di diversi casi di cronaca che hanno visto come protagonisti alcuni immigrati ospiti del centro di accoglienza di Vicofaro, dallo spacciatore che utilizzava il confessionale della chiesa come nascondiglio per la droga al nigeriano che chiedeva soldi armato di coltello.

Non a caso, dopo innumerevoli segnalazioni da parte dei residenti e interventi delle forze dell’ordine, è stato fatto un esposto alla Procura di Pistoia da parte del portavoce locale di CasaPound Lorenzo Berti chiedendone la chiusura.

Questo folle progetto di accoglienza sostenuto dalla Regione Toscana e celebrato dalla sinistra anti italiana è quanto di più avverso alla nostra idea di confini e gestione dell’immigrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.