“Cuoio e provincia di Pisa da troppo tempo trascurati dalla politica”

Ecco perché Cicala si candida a consigliere regionale

“Nella mia visione, fare politica vuol dire avere la possibilità e la responsabilità di mettermi al servizio della mia comunità, dei miei concittadini e poterli rappresentare per farne valere diritti e opportunità, primi fra tutti, famiglia e disabili”. Per questo, la consigliera comunale di Per un’altra Santa Croce Benedetta Cicala ha accettato la candidatura a consigliere regionale propostale da Fratelli d’Italia.

“Il comprensorio del cuoio e la provincia di Pisa – per Cicala – sono territori meravigliosi e ricchi di potenzialità, ma che da troppo tempo ormai risultano trascurati dalla politica. Lo sono le politiche per la famiglia, quelle per le disabilità, la sanità che vive dei depotenziamenti decisi dalla Regione e lo sono le nostre imprese del cuoio, eccellenza italiana ma rilegata a ruolo di comprimarie da una politica regionale disattenta e distratta”.

Sono queste, spiega, “le motivazioni che mi hanno spinto ad accettare la candidatura alle prossime elezioni di settembre come consigliere regionale di Fratelli d’Italia. Ringrazio per questa opportunità Giorgia Meloni, i coordinatori provinciali e regionali e Matteo Bagnoli con il quale stiamo condividendo un percorso di responsabilità verso i nostri territori”.

“Ho deciso di mettermi in gioco e di continuare a farlo in prima persona. La mia esperienza di consigliere comunale a Santa Croce sull’Arno e di membro fondatore del Dipartimento regionale equità sociale e disabilità di Fratelli d’Italia mi hanno dato la forza per affrontare questa entusiasmante sfida. Sono psicologa e quindi la mia professione, il mio modo di agire e di pensare mi impongono di mettermi al servizio del prossimo e in questa nuova sfida sarò a disposizione dei cittadini del mio territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.