“Le campane non suonano perché sono strapiene”, la denuncia di Oliveri foto

Secondo il consigliere "I cittadini non sanno più dove buttare il vetro e lo lasciano fuori dalle campane"

“Ormai è da quasi un mese che quasi tutte le campane del vetro sono strapiene e non vengono svuotate. Eppure la Sindaca si è vantata in un discorso recente in consiglio comunale a Santa Croce sull’Arno affermando che la nostra Amministrazione ogni anno, svuotando le campane con i propri dipendenti senza dare in gestione il servizio, risparmia 200mila euro. Se lascia le campane ancora così ne risparmierà sicuramente 300mila di euro“.

Lo sostiene il consigliere comunale Vincenzo Oliveri (Asma), che in questi giorni ha fatto un giro per valutare il conferimento e la raccolta dei rifiuti in vetro.

“Sentire cosa viene detto in consiglio comunale – prosegue Oliveri – in merito allo svuotamento delle campane del vetro e poi girare per le strade del capoluogo e di Staffoli e vederle che boccheggiano c’è da chiedersi se la Sindaca pensa di prendere in giro i suoi cittadini”.

Cittadini che, sottolinea il consigliere, “Vogliono servizi e non chiacchiere. Non sanno più dove buttare il vetro e lo lasciano fuori dalle campane. Quest’anno a causa del coronavirus tanta gente è rimasta a casa e quindi ha aumentato il volume del vetro da collocare dentro le campane. Perché l’amministrazione se non ce la fa con i propri dipendenti non cede in gestione se non in modo totale almeno in modo parziale il servizio?

Non è possibile girare per le strade e vedere ingombranti abbandonati, sacchetti dell’immondizia sui marciapiedi, cestini pieni e adesso anche le campane del vetro strapiene. Ma la Sindaca e gli assessori girano per le strade del comune? Sarà il caso di rimettere le cose in ordine e far sì che non ci sia più degrado a giro per le strade in modo tale che i cittadini non abbiano più il motivo di lamentarsi? Aspettiamo i fatti concreti“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.