La provocazione di Mallegni (FI): “Giani sarà il nostro assessore alle tradizioni popolari”

Il senatore forzista: "La Toscana o cambia oggi o non cambierà più"

Eugenio Giani sarà il nostro assessore alle tradizioni popolari. Conosce vita, morte e miracoli di chi non c’è più. La sua prospettiva è il passato. Sosterrò la sua nomina al presidente Ceccardi all’indomani della vittoria”. A dirlo,  provocatoriamente, in occasione di un incontro pubblico per presentare i candidati di Forza Italia al consiglio regionale della Toscana, è stato il senatore Massimo Mallegni.

Mallegni è stato nominato commissario straordinario dei forzisti in Toscana e sta girando tutta la regione per incontrare, insieme ai candidati, imprese e cittadini.  “Girando la Toscana, in questi giorni, vedo rassegnazione ma quando arriviamo noi si trasforma in speranza. La gente sta capendo che ha di fronte un bivio: tutto quello che non vuole, perché lo ha già visto e provato sulla propria pelle, e la possibilità di cambiare. Un cambiamento vero. Da un lato la solita politica di sinistra, arrogante e attaccata al potere, dall’altro la concretezza e la freschezza del centrodestra. La Toscana o cambia oggi o non cambierà per altri anni ancora. A rimetterci saranno le imprese ed i cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.