Caso Squicciarini, CambiaMenti: “Decisione presa da tempo, eppure ha rinnovato la tessera due mesi fa”

Il direttivo ribadisce il sostegno a Guazzini: “Pensare che il nostro progetto sia naufragato è un grosso errore”

“È evidente come al malcostume del ‘cambio di casacca’ non siamo immuni nemmeno noi del comitato cittadino CambiaMenti, ed è fuori di dubbio che la notizia appresa dai giornali del passaggio ad Italia Viva di Squicciarini, ci ha lasciati alquanto stupiti sia nei contenuti che nel metodo con il quale è avvenuto tale passaggio”. Così il consiglio direttivo del comitato CambiaMenti commenta la notizia della nascita del nuovo gruppo consiliare a San Miniato di Italia Viva, il cui capogruppo sarà l’ex consigliere della lista civica CambiaMenti Matteo Squicciarini.

“Se per Squicciarini era difficile mantenere gli impegni presi con gli elettori stando all’opposizione – hanno aggiunto dal Comitato -, poteva benissimo confrontarsi con il comitato CambiaMenti come altre volte è successo e come si conviene ad un gruppo che della diversità e delle differenze ha fatto e farà sempre una forza. Prendiamo atto che per lui è stato più facile andarsene senza un saluto, senza una parola ed avendo già probabilmente maturato tale scelta da tempo. Squicciarini fondatore del Comitato, ha scritto e firmato insieme ad altri il programma elettorale, ha partecipato attivamente alla campagna politica ed ha rinnovato appena due mesi fa la tessera per poi scoprire improvvisamente che la sua posizione non solo è lontana da ciò che lui stesso ha creato ma è addirittura in conflitto con quei principi fondamentali che fino a ieri andava divulgando con ferma convinzione”.

La decisione è stata comunicata ieri (10 settembre) durante una conferenza stampa. La notizia, che per buona parte ha colto tutti di sorpresa, ha suscitato stupore all’interno del Comitato, ma anche tra gli elettori del giovane consigliere.

“Noi – spiegano da CambiaMenti – crediamo che mai come oggi lo spessore delle persone si possa misurare dalle azioni, dalla coerenza e dalla loro etica civile. I fatti sono sotto gli occhi di tutti e per noi non occorrono altre parole. Il comitato cittadino CambiaMenti continuerà convintamente a rappresentare quella parte di cittadini che chiedono e ci hanno chiesto di portare sui tavoli della politica le questioni strutturali di questo comune, supporterà come sempre ha fatto la consigliera Manola Guazzini nell’azione costante di una opposizione seria, fatta senza sconti e condotta con estrema educazione. Se alcuni pensano che il progetto CambiaMenti sia naufragato si sbagliano di grosso, perché sapremo rilanciare con forza e vigore la nostra azione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.