“Le ferrovie minori devono essere mantenute”

Bagnoli: "Soppressa la Cecina Saline di Volterra proprio dal giorno della riapertura delle scuole”

“La Regione Toscana si è vantata, in questi anni, proprio di non aver chiuso nessuna tratta ferroviaria locale. Al momento invece, l’unica che non riaprirà ed è stata soppressa, è proprio la Cecina Saline di Volterra chiusa proprio dal giorno della riapertura delle scuole”.

A sottolinearlo è Matteo Bagnoli candidato alle prossime elezioni del 20 e 21 settembre per Fratelli d’Italia. “Non è bastato – ha precisato – l’impegno quotidiano degli enti negli anni per risolvere le criticità, non basterà l’aver fatto restaurare e ristrutturare per ben due volte la Stazione a Saline di Volterra, creando anche le condizioni base per l’intervento da oltre sette milioni sulla linea, effettuato appena pochi anni fa da Rfi Trenitalia ha legato il destino del servizio su ferro al numero dei passeggeri, dicendo che in qualche modo, da loro dipenderà la decisione finale sul futuro della tratta e questo non è accettabile.

Le ferrovie minori, laddove sono in grado di garantire un servizio per le comunità locali, devono essere mantenute e non devono sottostare alla logica dei grandi numeri che sono contrari allo sviluppo e al presidio delle comunità locali e più marginali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.